Recensioni dei lettori su Anobii e Ibs: servono davvero?

mare

Non so voi ma io trovo davvero comodissimo il servizio offerto da Ibs che consente di leggere, per ciascun titolo, le recensione degli utenti di Anobii. E' comodissimo perchè proprio Ibs mi serve a volte per capire i giudizi di altri lettori su libri che sono indecisa se comprare o no. La uso in genere per libri di cui ho sentito molto (troppo) parlare e voglio cercare di capire se si tratta di un 'capolavoro' pompato o del classico esordiente-genio che deve però ancora migliorare il suo italiano.

Mi sono chiesta però: il fatto di avere uno spazio libero e aperto ai commenti più disparati (alcuni caustici, ovviamente) sarà davvero uno strumento 'rivoluzionario', a lungo andare, per il mondo dell'editoria? Ovvero: a) sapendo che un titolo che propongo al mercato, se non è di qualità, ha scarsa possibilità di sopravvivere in un contesto in cui verrà istantaneamente giudicato dai suoi lettori, b) io editore, non sarò costretto a cambiare il mio modo di lavorare, privilegiando la qualità dei testi che propongo al pubblico?

Internet in fin dei conti 'amplifica' l'infallibile strumento del passaparola dei lettori, che è alla base, nella stragrande maggioranza dei casi, del successo o della 'rovina' di un titolo (lo è nel medio, lungo periodo, almeno). Ma come reagiamo noi di fronte ai commenti degli utenti sui libri che ci interessano?

Io mi faccio abbastanza 'smontare' da commenti negativi su libri che mi interessano (soprattutto quelli che criticano lo stile della scrittura), e non mi fido invece di chi esalta solo la storia avvincente, i personaggi bellissimi etc.

Allo stesso tempo però rimango sempre colpita da chi apparentemente non sa descrivere a parole perchè gli sia piaciuto il libro, e si fa trascinare dall'emozione (es: bellissimo, l'ho divorato, non lo dimenticherò mai). Alla fine, comunque, penso che i commenti nella maggior parte dei casi tendano ad annullarsi reciprocamente (cosa fare quando non hai una maggioranza di recensioni positive?). E quindi torno a chiedere a lettori fidati, in carne ed ossa, prima di buttarmi nella lettura. Il 'potere' dei commenti sulla vita o la morte di un titolo, in questo senso, si annulla. Che ne pensate?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: