Valdo. L'eretico di Lione, di Grado Giovanni Merlo

Valdo. L'eretico di Lione, di Grado Giovanni MerloUno dei più apprezzati studiosi del Medioevo, Grado Giovanni Merlo, docente di Storia del Cristianesimo presso l'Università degli Studi di Milano e Presidente della Società internazionale di studi francescani con sede ad Assisi, pubblica per la casa editrice torinese Claudiana (una delle più antiche case editrici italiane) Valdo. L'eretico di Lione. Il libro, pur basandosi su una solida bibliografia storica, risulta di piacevole lettura e adatto al pubblico più svariato.

Su Valdo – Valdesio, Valdès – considerato il fondatore della chiesa riformata valdese, si hanno notizie frammentarie e non sempre approfondite. Egli, nel suo infaticabile predicare, era del tutto ignaro del peso che la sua opera di "ripulitura" del credo cristiano, avrebbe avuto nel passare del tempo. Caratterizzato da una singolare somiglianza con l'esperienza francescana, i primi valdesi si adoperarono per diffondere la Parola accogliendo diseredati, donne, uomini semplici e reietti dalla società cadendo, stando alle consuetudini dell'epoca, in una eresia che venne pagata con molto sangue.

La chiesa valdese attuale si distingue per le proprie iniziative, anzi, pare proprio che sia "di moda" avere in simpatia i valdesi. Motivo, questo, che potrebbe spingere a saperne un po' di più in un modo serio, ma al tempo stesso agevole.

Grado Giovanni Merlo
Valdo. L'eretico di Lione
Claudiana, Torino 2010
ISBN 978-88-7016-751-1
pp. 120, euro 10,00

  • shares
  • Mail