Il sogno di Ipazia, di Massimo Vincenzi

Il sogno di Ipazia, di Massimo VincenziDopo il film Agora di Alejandro Amenábar il personaggio di Ipazia si è imposto a più livelli. Anche prima del film, comunque, c'era molto interesse per la figura di Ipazia, matematica-filosofa vissuta ad Alessandra d'Egitto tra il 370 e il 415 d.C.. Tra i vari testi c'è Il sogno di Ipazia di Massimo Vincenzi edito come ebook da Il mondo digitale editore.

Il libro è il copione dello spettacolo omonimo messo in scena in vari teatrali italiani con molta affluenza di pubblica. Nucleo della storia è l'ultimo giorno di Ipazia, dalle prime luci dell'alba alla tragica morte, il tutto con dei flashback sull'impresa del salvataggio dei rotoli della biblioteca di Alessandria dalle orde dei cristiani che meditavano “vendetta”.

Mi pare interessante mettere in evidenza quest'aspetto sia per l'alto valore culturale, sia anche per il mezzo: un eBook che narra del salvataggio di libri a forma di rotoli, quasi a sottolineare un continuum che, ben al di là delle sterili polemiche, sottolinea come non è mezzo ad essere importante nell'amore per la cultura.

Il testo, pur nelle licenze dovute della narrazione, si fonda su un nutrito corpus di documenti storici.

“Strano Dio che ha paura delle parole. Che odia i libri. Strano dio davvero. Ma è il Dio che loro vogliono dipingere quello che fa paura. La protezione delle loro paure. Non è Dio. Perché Dio o gli Dei li puoi chiamare in mille modi, ma se sono davvero lassù, dietro le stelle, e sono loro che regolano tutto, perché dovrebbero avere paura? E di cosa? Di noi? La paura e la violenza appartengono all'uomo; a Dio, se c'è, appartiene l'amore”.

L'eBook si conclude con una postfazione di Carlo Emilio Lerici sulla storia del testo teatrale ed è arricchito con foto di scena di Sebastiano Pellion di Persano.

Massimo Vincenzi
Il sogno di Ipazia
Il Mondo Digitale Editore, 2009
ISBN 9788890480935
eBook in pdf, euro 5,42
ebook in .epub, euro 6,50

  • shares
  • Mail