Tra attese e polemiche si avvicina la serata finale del Premio Strega

Tra attese e polemiche si avvicina la serata finale del Premio Strega Come ogni anno siamo arrivati al capolinea, il tortuoso percorso tra polemiche varie, accuse e difese all'ultimo sangue (per capirci qualcosa vi consiglio di fare un salto qui) che ormai è diventato uno degli ingredienti immancabili per il Premio Strega, anche quest'anno sta per finire.

Tra poco più di 24 ore sapremo il nome del vincitore di questo Strega 2010, o, per stare ancora un po' nella polemica, se effettivamente il premio sancirà una supremazia letteraria e stilistica o se, come molti si aspettano, ad essere decretata sarà semplicemente una supremazia economica di brand, in una sfida tra poteri editoriali forti che non riguarda la letteratura.

E allora, vincerà l'imbarazzante prosetta soap realistico favolesca della Avallone, o la poco convincente traduzione pseudo letteraria di un ottimo (anche se forse già visto) plot cinematografico di Sorrentino? Ma attenzione, perché come in quelle partenze complicatissime da palio di Siena, potrebbe scattare più veloce di tutti un Pavolini, un Nucci, o un Pennacchi qualsiasi per sparigliare i giochi.

  • shares
  • Mail