La quarta rivoluzione. Sei lezioni sul futuro del libro di Gino Roncaglia

La quarta rivoluzione. Sei lezioni sul futuro del libro di Gino RoncagliaPer quanti guardano con curiosità e interesse al futuro del libro è imprescindibile il libro di Gino Roncaglia dal titolo La quarta rivoluzione. Sei lezioni sul futuro del libro (Laterza, 2010). L'autore – ricercatore in filosofia e docente di informatica applicata alle discipline umanistiche presso l’università della Tuscia di Viterbo – scrive il suo saggio lasciandoci guidare dalla tesi che il supporto del testo (l'interfaccia di lettura), ha un ruolo centrale nell’evoluzione dei modi e delle forme della lettura.

Se consideriamo il passaggio da oralità a scrittura come la prima, fondamentale rivoluzione nella storia dei supporti e delle forme di trasmissione della conoscenza, il passaggio dal volumen al codex, dalla forma-rotolo alla forma-libro, come una seconda tappa essenziale di questo cammino, e la rivoluzione gutenberghiana come suo terzo momento, [per il libro digitale] si tratta della quarta rivoluzione che interessa il mondo della testualità. Una rivoluzione al cui interno non è però affatto facile orientarsi. Dove sta andando il libro? È veramente minacciato? Le nuove tecnologie rappresentano per la cultura del libro un pericolo o un’opportunità (o entrambe le cose)? Di quali competenze abbiamo o avremo bisogno, per poter continuare a scrivere, a pubblicare e soprattutto a leggere? È a questi interrogativi – e a questa esigenza di orientamento – che il testo che avete in mano vorrebbe cercare di dare qualche risposta.

Il saggio è poderoso, ben scritto, ben documentato e molto affascinante. In sei capitoli si affrontano temi di estrema attualità: dallo status questionis con la definizione di cosa sia un libro ai requisiti base per definire un libro “elettronico”; dal percorso storico che ha portato alla nascita degli e-reader ai vari problemi di “forma” che il libro elettronico presenta (con i vari formati che sono nati e continuano a nascere); dai problemi legati al diritto d'autore e alla sua evoluzione fino a quello che potrebbe essere un futuro sia del libro sia dei lettori.

Non si tratta, comunque, di cambiamenti da subire passivamente. Nei prossimi decenni, molte delle funzioni tradizionalmente affidate al libro su carta passeranno probabilmente a libri elettronici letti utilizzando dispositivi che avranno più o meno la forma e le dimensioni di un libro, ma che permetteranno di fare anche molte altre cose, così come la funzione di telefono è ormai solo una fra le molte offerte dai moderni smartphone. Ma la capacità di rendere questi dispositivi – e i testi che vi leggeremo – anche eredi legittimi della cultura del libro, la capacità di conservare nell’era del digitale le forme di testualità complessa – narrativa e argomentativa – alle quali il libro ci ha abituato, dipenderanno in ultima analisi da noi. Il libro magico del cancelliere Tusmann è ormai, tecnologicamente, quasi alla nostra portata; ma l’uso che ne faremo e i libri che vi leggeremo, il modo in cui concretamente popoleremo di testi e di contenuti lo spazio di possibilità aperto dai nuovi dispositivi, dipenderanno in gran parte da scelte non solo tecnologiche ma innanzitutto sociali e culturali. Per fare le scelte giuste sarà importante, su pagine di carta o di bit, continuare a leggere.

Ho trovato interessante questo commento al libro pubblicato in calce alla scheda dello stesso su IBS da tal Francesco:

Leggete questo libro! Dico a voi... sì a voi. Quelli come me che adorano i libri fin da bambini, avete in giro per casa oltre duemila volumi. Voi che amate l'Oggetto Libro. Ebbene, non fatevi ingannare, questo libro non parla solo di e-book e perciò di astruse corbellerie elettroniche che non hanno nulla a che vedere con la "sensualità della carta". Questo libro parla del "Libro". Dalle sue origini al... suo futuro [...] Questo è un libro, soprattutto, per noi: lettori "forti" e, se permettete, "maturi" (scegliete voi l'accezione del termine!)

Non posso che associarmi all'autore del commento.

Il libro – ovviamente! – è disponibile sia in cartaceo (prezzo di copertina: euro 19,00) che in formato .epub (prezzo: euro 4,90)

Gino Roncaglia
La quarta rivoluzione. Sei lezioni sul futuro del libro
Laterza, 2010
ISBN cartaceo: 978-88-4209-299-5
pp. 284, con illustrazioni, euro 19,00

ISBN eBook: 978-88-4209-432-6
formato .epub, euro 4,90

  • shares
  • Mail