Come lavorare meno e godersi la vita di John D. Drake

Come lavorare meno e godersi la vita di John D. DrakeNon mi hanno mai appassionato quei libri che, muovendosi sul confine tra psicologia e demagogia, propongono soluzioni a tutti i problemi con consigli abbastanza ovvi. Quando mi è stato consigliato Downshifting. Come lavorare meno e godersi la vita di John D. Drake, pubblicato da Anteprima (Gruppo Lindau) pensavo di trovarmi dinanzi a uno di quei libri che mi piacciono poco e invece mi son dovuto ricredere.

Cosa significa downshifting? Stando alla definizione del dizionario – riportata anche all'inizio del libro – “Downshift v.i. 1. Scegliere volontariamente un ritmo lavorativo meno impegnativo al fine di godersi la vita; 2. Scalare la marcia di un mezzo di trasporto”. John D. Drake si occupa del primo significato, anche se il secondo, figurativamente, entra a pieno diritto nel testo.

L’intento di Downshifting è quello di farti scendere dalla giostra senza fermate che è la tua esistenza. È stato scritto per consentirti di non essere sempre di corsa e scegliere uno stile di vita più soddisfacente e meno incentrato sul lavoro. Non devi credere che Downshifting sia la promessa del paradiso terrestre. La maggior parte di noi deve lavorare per vivere. Inoltre il lavoro può essere un’esperienza positiva: può farci provare un senso di autostima, di realizzazione e persino di identità. Ma, come molte altre questioni nella vita, la dipendenza da una sola fonte per appagare i nostri bisogni psicologici restringe le opportunità di sentirsi soddisfatti. Il presente libro ti aiuta a incrementare tali possibilità.

Dopo un inquadramento generale del problema “troppo lavoro” e “poco godimento della vita”, Drake – che, tra le altre cose è stato fondatore e direttore generale della Drake Beam & Associated S.p.A. (ora Drake Beam Morin S.p.A.), l’azienda di consulenza sulle risorse umane più grande al mondo – mette in campo un vero e proprio piano strategico per realizzare lo scopo del libro: lavorare meno e godersi la vita. Il modo di affrontare la questione mi sembra molto onesta e questo è l'elemento che più mi è piaciuto di questo libro: l'autore propone dei metodi e dei progetti, ma avverte che potrebbero anche ricevere un bel no dall'azienda (a differenza dei libri di cui si diceva all'inizio per i quali, per esempio, se dici “Buongiorno” invece di “Buondì” sarai certamente assunto!)

Se stai dicendo a te stesso: “Uno di questi giorni farò qualcosa per cambiare il modo in cui il lavoro tiene sotto controllo la mia vita”, sappi che tali pensieri non portano da nessuna parte. È importante fare qualcosa di concreto adesso, anche se è semplice stabilire una tabella di marcia o parlare con una persona che ami riguardo alle tue intenzioni [...] Se sei ancora esitante riguardo al lavorare meno, potrebbe essere d’aiuto ricordare che nessuno ha mai detto, sul letto di morte: “Vorrei aver dedicato più tempo al lavoro”. Invece, il rimpianto di averne dedicato troppo è così frequente che forse tale affermazione ha perso il suo impatto originale. Prenditi un momento adesso, per rifletterci.

John D. Drake
Downshifting. Come lavorare meno e godersi la vita
Anteprima, 2010
ISBN: 978-88-88857-33-6
pp. 184, euro 14,80

  • shares
  • Mail