Ipazia. Vita e sogni di una scienziata del IV secolo, di Adriano Petta e Antonio Colavito

ipazia Se avete amato il film Ipazia e vorreste saperne di più sulla bellissima figura della giovane scienziata greca nata a cavallo del IV secolo d. C., vi consiglio di prendere senza esitazioni questo volume di Adriano Petta e Antonio Colavito, 'Ipazia. Vita e sogni di una scienziata del IV secolo”.

Si tratta di una ricostruzione veramente appassionante, in forma di romanzo, della figura di Ipazia. Io ho trovato che il libro sia anche scritto molto bene (cosa non scontata) e soprattutto riesca in una 'magia' che solo la letteratura riesce a compiere.

Ovvero restituirci una figura (immaginaria o esistita nel passato) 'in presenza', riuscendo a farcene cogliere la fierezza dello sguardo, lo splendore della pelle, la delicatezza dei gesti delle mani, la voce limpida.

Il testo riesce a compiere tutto ciò, grazie agli occhi di Shalim, un giovane apprendista appassionato di costellazioni che nel retro della bottega del padre ricostruisce, nei suoi disegni, le opere architettoniche di Alessandria.

Sarà Shalim, insieme agli altri giovani (e alle altre giovani, sottolineo) allieve del padre di Ipazia, Teone, ad aiutarli a portare in salvo alcuni papiri della biblioteca di Alessandria nascondendole in anfore di un cimitero di bambini.

Lui sarà al suo fianco quando la biblioteca sarà incendiata, lui insieme a lei durante le sue sfide verbali al vescovo Teofilo, che l'accusa di essere una 'predicatrice', come lui. Shalim scoprirà di averla nel sangue, Ipazia, senza sapere che anche lei è convinta che 'se mai avesse dovuto avere un compagno di vita, quello sarebbe stato lui'.

Un amore tutto umano, dunque, sullo sfondo di appassionanti discorsi sugli atomi, della costruzione di marchingegni come l'astrolabio o l'idroscopio (per l'esplorazione dei mari) costruiti dalla 'maestra', che non si arrende a chi la vuole convertire. La Storia ci rivela la sua fine, che 'vediamo' in tutta la sua cruenza attraverso gli occhi del disperato Shalim.

Adriano Petta e Antonio Colavito
Ipazia. Vita e sogni di una scienziata del IV secolo
La Lepre ed.
22 euro

  • shares
  • Mail