Tempesta Saviano: ora la Rai vuole ridimensionare il suo programma con Fazio

Tempesta Saviano: ora la Rai vuole ridimensionare il suo programma con Fazio Come si poteva immaginare, il trambusto che si è generato intorno a Roberto Saviano non accenna a diminuire, tutt'altro. Sì, perché l'indiscrezione pubblicata oggi su La Repubblica, secondo la quale il Cda della Rai starebbe pensando di dimezzare le puntate dello show che lo scrittore sta preparando con Fabio Fazio, è senz'altro un salto di qualità nella vicenda.

Com'è tipico di questo nostro paese alla deriva, non solo siamo stati bravissimi a non recepire l'importanza della critica del fenomeno Saviano – bollando con troppa facilità le critiche mosse da Dal Lago e da Daniele Sepe come atti iconoclasti – ma siamo anche riusciti, mettendoli nello stesso calderone degli sbraiti di qualche calciatore o di un primo ministro qualsiasi, a preparare il campo ad un attacco a Saviano che, a differenza dei primi due, è effettivo e inquietante.

Se le parole di Sepe e di Dal Lago, per quanto incisive e dure, rimangono pur sempre nell'ambito della critica, al contrario, anche la sola idea, da parte del Cda Rai, di censurare due puntate su quattro del programma previsto per ottobre – non a caso tra l'altro quelle sulla ricostruzione dell'Aquila e sullo scandalo rifiuti – sconfina pesantemente nel campo della censura, una censura preventiva che, francamente, dovremmo ormai essere stanchi di accettare.

Via | Repubblica
Foto | Fishermen, strawberry and devil crab

  • shares
  • Mail