La classifica dei libri più venduti

La classifica dei libri piÃ�¹ venduti Rispetto alla scorsa settimana sono ben poche le novità (due): la classifica sembra la celebrazione del già detto e del già letto: l'immortale "Nipote del Negus" di Camilleri è da quando è uscito che sale e scende di posizione seguendo le misteriose logiche delle vendite. Ora è tornato al primo posto, cacciando "Il palazzo della mezzanotte" di Carlos Ruiz Zafón al secondo.

Sopravvivono Geda, con il suo "Nel mare ci sono i coccodrilli" (quinta posizione) e "Caino" di José Saramago (al sesto). Di "Cotto e mangiato" di Benedetta Parodi quasi non parliamo, visto che sono settimane (ma quante?) che vegeta tra il terzo, il quarto e il quinto posto (ora al terzo). La Vallardi ha trovato la gallina dalle uova d'oro.

L'unica novità tra questo primo gruppo è "Il libro delle anime" di Glenn Cooper, seguito della "Biblioteca dei morti", e pare voler dimostrare che riproporre quasi la stessa storia, in libreria, funziona. Ma tant'è: qui si registrano i gusti del pubblico sovrano. Al settimo posto spicca la casa editrice Alacrán, con "Una voce tante voci" di Marco Galli, beniamino degli ascoltatori di Radio 105.

L'altro ingresso in classifica della settimana, prima di "Hanno tutti ragione" di Paolo Sorrentino (nono posto) e "Donna alla finestra" di Catherine Dunne , è Massimo Gramellini, firma del bel "Buongiorno" de "La Stampa", con "L'ultima riga delle favole", titolo orrendo che evoca il buonismo di "Va' dove ti porta il cuore", e che spero tradisca le aspettative che infonde.

Dunque, a uscire dalla classifica sono la Vargas con "Prima di morire addio" e "Le perfezioni provvisorie" di Carofiglio, anche se il secondo è destinato presto a tornare nella top ten, dato che sono usciti da poco i racconti di "Non esiste saggezza". Ma ciò che più stupisce, in questa classifica, è la presenza, all'undicesimo posto, di Geronimo Stilton, con "Viaggio nel tempo 3". Un libro per ragazzi che scala le classifiche degli adulti.

  • shares
  • Mail