Dal Salone del Libro di Torino: Vincenzo Consolo presenta Il corteo di Dioniso e annuncia l'arrivo di un romanzo e del Meridiano

Dal Salone del Libro di Torino: Vincenzo Consolo presenta Il corteo di Dioniso e annuncia l'arrivo di un romanzo e del Meridiano La presentazione al Salone del libro di Torino de Il corteo di Dioniso, una nuova riedizione che riunisce, per i tipi della casa editrice La Lepre di Roma, i racconti Nerò Metallicò e il Teatro del Sole e li impreziosisce delle illustrazioni di Cecilia Capuana, è in realtà un pretesto, un punto di partenza da cui Vincenzo Consolo, senza dubbio uno dei migliori scrittori italiani viventi, parte per ricostruire, in un'ora scarsa, il suo punto di vista sul mondo contemporaneo, sulla letteratura, sulle sfide che attendono lo scrittore.

Dalla crisi linguistica che sta prostrando l'italiano, ormai "orizzontalizzato" e appiattito sulla lingua dei media, passando per per una appena accennata, ma cocente, invettiva contro i respingimenti italiani dei migranti – perché forse non ci ricordiamo che una volta su quei barconi c'eravamo noi – Consolo non risparmia niente e nessuno, dall'Italia alla sua Sicilia, "terra sequestrata", arrivando a far intendere che è anche per il cambio di proprietà della Mondadori, la sua casa editrice storica, che da oltre dieci anni non da alle stampe un romanzo.

Eppure, nel finale, dopo aver dialogato simpaticamente con un gruppo di studenti accompagnati dalla loro insegnante "perché un giorno possano apprezzare il valore e la potenza linguistica dei suoi libri", lo ammette, quello che tutti coloro che hanno adorato i suoi libri, dalla Ferita dell'Aprile al Sorriso dell'ignoto marinaio, da Nottetempo casa per casa a Lo Spasimo di Palermo: sta lavorando ad un nuovo libro, un libro sull'inquisizione in Sicilia, in particolare sulle carte relative ad un processo ad un frate cappuccino.

Il titolo non se lo è lasciato sfuggire, ma ora tutti quelli che negli ultimi dieci anni hanno letto e riletto le sue opere in attesa di leggerne di nuove – io per primo – hanno qualcosa da attendere. E non solo un ulteriore tassello dell'opera di un grande scrittore come Consolo, uno dei pochi personalmente degni di tale nome in attività, ma anche il puzzle completo, quel Meridiano per cui ha firmato un contratto e che dopo l'uscita di questa nuova pluriennale fatica, verrà allestito per celebrarlo.

Vincenzo Consolo
Il corteo di Dioniso
La Lepre
euro 10

  • shares
  • Mail