"Il palazzo della mezzanotte" di Carlos Ruiz Zafón

"Il palazzo della mezzanotte" di Carlos Ruiz Zafón A mio parere Zafón è uno di quegli scrittori che si bruciano con un libro, e vanno avanti col successo che quel primo libro ha generato. In questo caso stiamo parlando de "L'ombra del vento", romanzo semplice e godibile col quale lo scrittore spagnolo è diventato famoso in tutto il mondo.

Qualche tempo fa è uscito "Il gioco dell'angelo", che ha avuto successo (sulla scorta del primo) ma che non ha fatto il botto dell' "ombra del vento". Ora che molti aspettano il terzo tassello della trilogia dedicata a Barcellona, arriva in libreria "Il palazzo della mezzanotte" (pp. 299, 19 euro), un libro che in realtà venne scritto nel 1994, quando Zafón si dedicava alla letteratura per ragazzi.

Ora, nonostante la grafica (decisamente poco da ragazzi, ma che non li esclude, con quel gusto dell'avventura che la locomotiva nella notte riesce a evocare) e l'avvertenza che il libro è stato scritto e pensato "per bambini dall'età compresa tra 9 e 90 anni", questo romanzo è decisamente per ragazzi.

Il libro, cioè, cerca di estendere il proprio pubblico a quello adulto ma rimane pur sempre un (classico) racconto da ragazzi. Ma ecco in poche parole la trama. Nel 1916, a Calcutta, un giovane tenente inglese salva la vita a due gemelli da una locomotiva in fiamme. Nel 1932 Ben, il gemello maschio, compie 16 anni ed è pronto a lasciare l'orfanotrofio. Quella sera avviene anche, nel palazzo della mezzanotte, l'ultima riunione della Chowbar Society, una specie di piccola setta goliardica formata da sette ragazzini come Ben. Ma proprio in quel momento ritorna dal passato la bellissima gemella di Ben, e le carte in tavola si scompigliano.

La trama procede tra colpi di scena, agnizioni, descrizioni esotiche fino a quando i due riusciranno a far luce sul proprio passato. Insomma, una classica storia da ragazzi presentata e sfornata come un romanzo per adulti. Di sicuro finirà in classifica, perché gli affezionati di Zafón sono pronti a comprarsi qualsiasi libro che porti quel nome in copertina.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: