Una biografia su Stieg Larsson apre nuove ipotesi sulla morte dell'autore

primo piano di stieg larsson E' la misteriosa vita di Stieg Larsson al centro di The Man Who Left Too Soon, biografia dell'autore della fortunata trilogia Millennium. Il giornalista ed esperto di crime fiction Barry Forshaw ha ripercorso le tappe più importanti dell'esistenza di Larsson, avvalendosi soprattutto del contributo di alcuni testimoni. Ha così raccontato della famiglia dello scrittore, del suo lavoro di giornalista e dell'impegno politico per i diritti civili e contro il razzismo.

Impegno che gli costò ripetute minacce da parte di gruppi neonazisti. Forshaw prospetta l'ipotesi che a provocare la morte prematura dell'inventore di Mikael Blomkvist, a soli cinquant'anni, potrebbero essere stati proprio questi gruppi. Si tratta però di una supposizione; in realtà finora l'ipotesi più accreditata, almeno dal referto medico, resta il decesso per attacco di cuore, causato probabilmente da stress, vita sregolata e sigarette.

Via | Repubblica

  • shares
  • Mail