Gli avvocati... dovrebbero arrestarli da piccoli, di Giulio Imbarcati

avvocati Vivono tra noi, li incrociamo per la strada senza riconoscerli, facciamo colazione spalla a spalla con loro al bancone del bar. E continueremmo serenamente a ignorarli se talvolta non ci capitasse di averne bisogno. Per questo è meglio conoscerli, bene e in fretta, per evitare guai anche peggiori.

Si parla naturalmente degli avvocati. Una razza multiforme che una sorta di darwinismo legale ipertrofico ha allontanato dalla nostra specie. L’ambiente in cui si muovono, l’insidiosa giungla dei cavilli legali, non è facile da percorrere e allora ben venga un manuale che ce ne parli, che ci aiuti a scegliere (se proprio si rivela necessario) tra le tante tipologie di avvocato presenti in natura.

Un breve compendio storico e un’ampia casistica letteraria e cinematografica introducono una disamina di tutto quel che potrebbe accaderci nell’ufficio di un avvocato, guidandoci nel pianeta di questi strani esseri con la leggerezza di chi è capace di non prendersi troppo sul serio. Un ironico eppure utile safari alla ricerca dell’avvocato perfetto. O meno feroce.

Gli avvocati… dovrebbero arrestarli da piccoli
Giulio Imbarcati
Illustrazioni di Emanuele Taglieri
Robin Edizioni, 2010
Pagg. 240
€ 12,00

  • shares
  • Mail