Poeti migranti per La Giornata Mondiale della Poesia

Poesia trascritta su un foglio

E' uno spettacolo che unisce musica e parola e si chiama "Viandando qui e altrove". Le parole, in forma poetica, diventano strumento di condivisione e superamento delle differenze culturali e provengono da 15 paesi, con la partecipazione di 22 poeti bilingui. L'iniziativa, organizzata da Cosimo Cinieri, si svolgerà il 23 marzo in occasione della Giornata Mondiale della Poesia all'Auditorium Parco della Musica di Roma.

Un omaggio alla migrazione, dunque, in tempi in cui questo fenomeno viene ricordato e letto soltanto in chiave negativa. La manifestazione ha la particolarità di ospitare poeti che scrivono nella lingua madre e in italiano. Ad accompagnare le letture ci sarà musica dal vivo interpretata da artisti di diverse nazionalità e danze di vario genere. Inoltre verranno proiettate su uno schermo circolare le immagini delle partenze e degli arrivi a ricordare che il nostro paese, oggi divenuto meta, è stato per lungo tempo il punto di partenza dei tanti emigranti che andavano a cercare fortuna altrove.

Viandando qui e altrove
23 marzo 2010
Auditorium Parco della Musica Roma
Ingresso € 10

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail