L'ombra e il bagliore, un racconto di Jack London illustrato da Fabian Negrin


Da domani sarà in tutte le librerie l'ultima fatica di Orecchio Acerbo di Roma, un'uscita molto interessante, come ormai la casa editrice romana ci ha abituato: si tratta del ripescaggio di un racconto di Jack London dal titolo L'ombra e il bagliore, illustrato da Fabian Negrin.

L'ombra e il bagliore è un racconto tra i più visionari e fantastici del tormentato scrittore americano, padre tra gli altri di avventure memorabili come quelle di Zanna Bianca e de Il Richiamo della foresta, ma anche prolifico e non meno geniale inventore di marchingegni narrativi fantastici, come Il Vagabondo delle stelle.

Protagonisti del racconto sono Paul e Lloyd, due ragazzi identici tra loro la cui vita procede in qualche modo in opposizione, in eterna competizione, che si estende dal gioco alle donne, fino ad una comune e pazzesca sfida, la ricerca dell'invisibilità, l'eliminazione della rifrazione della luce, una ricerca che vede i due ragazzi affrontarsi su due piste parallele, da una parte la trasparenza, dall'altra il nero assoluto.

Sarà anche per questa contrapposizione che L'ombra e il bagliore è un racconto dalla altissima potenzialità per l'arte dell'illustrazione, e proprio questo è il compito di Fabian Negrin, illustratore argentino trapiantato in Italia dalla lunga esperienza che, in questa sua sfida ha giocato con la carta creando trasparenza, opacità, inserendo pagine bucate.

Ad arricchire il volume, inoltre, una postfazione di Goffredo Fofi. Insomma, a conti fatti un libro che potrebbe essere veramente imperdibile, non solo per gli amanti del grande scrittore americano. dice che fosse fosse il racconto di London preferito da Jorge Luis Borges,

  • shares
  • Mail