L'archivio di Curzio Malaparte in mostra a Milano

L'archivio di Curzio Malaparte in mostra a MilanoKurt Erich Suckert, in arte Curzio Malaparte, è certamente uno degli intellettuali italiani più discussi della prima metà del Novecento: partito volontario nella prima guerra mondiale, fu sostenitore dell'ascesa di Mussolini al potere, tanto che partecipò nel 1922 alla marcia su Roma, passò al fronte antifascista partire dalla seconda metà degli anni 20', arrivando, nel 1944, addirittura ad iscriversi al Partito Comunista.

Per cercare di capire meglio l'articolata e complessa personalità intellettuale di Malaparte, sarà inaugurata il prossimo 2 marzo a Milano, presso i locali della Fondazione Biblioteca di via Senato a Milano, una mostra a lui completamente dedicata, intitolata "Malaparte, Arcitaliano nel mondo'', che presenterà una selezione del ricco e ancora poco conosciuto Archivio Malaparte.

Si parla di circa 300 faldoni di manoscritti e dattiloscritti originali di opere edite e inedite, articoli di giornale, documenti personali, lettere e fotografie, insomma un archivio immenso che "vuole testimoniare i fatti salienti della vita dello scrittore, attraverso i documenti presenti nell'archivio stesso, senza giudizi o preconcetti, cercando di rendere giustizia alla sua figura di intellettuale a tutto tondo, apprezzato e conosciuto ancora oggi piu' all'estero che in Italia".

Via | Adnkronos
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail