Italiani, per esempio di Giuseppe Caliceti

copertina italiani per esempio Per una volta, sotto la lente di ingrandimento, ci siamo noi, gli italiani. E gli attenti osservatori sono bambini che ci guardano da una posizione "privilegiata", quella di chi in Italia è ospite o, per usare un termine di uso più comune, immigrato. Il libro è il risultato del lavoro di un insegnante, Giuseppe Caliceti, che durante la sua carriera ventennale ha raccolto impressioni e opinioni dei suoi alunni stranieri.

"Una volta ambientati in Italia, racconta il maestro, ho chiesto loro cosa ne pensassero dell’Italia e degli italiani. Ho raccolto i frammenti di tante storie, riflessioni, confidenze piene di speranza e di paura, di realtà e di fantasie, di tristezze e di allegrie, di ingenue osservazioni e di fantastici fraintendimenti. Ne è uscito questo ritratto inedito dell’Italia di oggi e degli italiani."

Alcune frasi riportate sono davvero sorprendenti e ci restituiscono un'idea del nostro essere italiani lucida e acuta, anche se spesso spiacevole. Ve ne riporto qualcuna. Dice Olga, 11 anni, "Le mamme dell'Italia trattano i figli un po' da piccoli anche se sono più grandi, invece io ho capito subito che dovevo arrangiarmi da sola." Omar, 11 anni, mostra uno spaccato della vita sociale emiliana: "Mio fratello mi aveva detto che se lui vuole andare in discoteca, lui qui in Italia non può andarci. Non perché è piccolo, ma perché è straniero. Perché a Reggio Emilia e a Parma nelle discoteche a ballare ci vogliono solo degli italiani. Però se sei una femmina, una ragazza, ci puoi andare anche se sei marocchina. Ma solo se sei bella." E ancora Genti, otto anni, "In Italia ci sono uomini che odiano tutti gli altri uomini e donne e bambini venuti da fuori, ma soprattutto gli albanesi perché dicono che noi siamo ladri. Loro dicono così perché noi siamo più poveri. E uno ricco ha sempre paura di un povero, ha paura di essere rubato. Però non tutti i poveri e gli albanesi sono ladri, dico io. Altrimenti quanti ladri ci sono?" . E infine la più esilarante, quella di Lili, 9 anni, sul nostro sistema politico religioso; "In Italia ci sono due re: un re è Berlusconi, l'altro re è il Papa. Berlusconi comanda l'Italia, il Papa comanda gli italiani."

Foto | L'Unione sarda

Italiani, per esempio
L'italia vista dai bambini immigrati
Giuseppe Caliceti
Feltrinelli, pp. 237
€ 14

  • shares
  • Mail