Il capo del Governo di Elsa Morante

Il capo del Governo di Elsa MoranteDa sempre gli scrittori hanno una strana e misteriosa capacità di vedere negli anni a venire, di riuscire a descrivere il presente dei lettori dal loro passato, più o meno lontano. Succede così quando mentre leggiamo testi scritti decine di anni, a volte secoli prima di noi, riscontriamo un'aderenza alla realtà della nostra vita quotidiana che ci stupisce.

Questa volta a regalarci questa strana sensazione è Elsa Morante, probabilmente la più grande scrittrice italiana del dopoguerra che, in un testo del 1° maggio 1945 intitolato Il Capo del Governo, riproposto recentemente dalla rivista Atti Impuri, descrive limpidamente una dinamica che sembra avere molte affinità con quella che ci scorre tutti i giorni davanti agli occhi.

Leggendo le poche righe di quel testo non riesco a non pormi una domanda: ma Elsa Morante aveva il dono della preveggenza o è l'Italia che è sempre la stessa?

Via | IlPrimoAmore

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: