Oncoguida: pagine gialle dei tumori

oncoguidaÈ stata mappata l’Italia dell’oncologia. Regione per regione, contiene i 20mila indirizzi spalmati in lungo e in largo per tutto il nostro territorio. A guardarlo bene sembra tanto di sfogliare le pagine gialle dei tumori ma si chiama Oncoguida ed è uno strumento pensato come un timone orientato verso tutte quelle associazioni di volontariato, ambulatori psicologici e terapeutici, servizi di assistenza a domicilio o riabilitativi, organizzazioni no profit e centri per la terapia del dolore preposti a trattare la tematica così delicata.

Insomma è proprio un elenco di quanto è al servizio del malato di cancro, della sua famiglia, dei medici curanti, delle istituzioni e dei volontari, con l’obiettivo (raggiunto) di informare velocemente su dove, come e a chi rivolgersi. Per le cure chemio-radioterapiche, per la diagnosi e per il sostegno. In versione online e cartacea, la guida che finora non c’era è stata realizzata nell’ambito della campagna di comunicazione del Ministero della Salute “Con il malato, contro il tumore”, ed è frutto della sinergia tra AIMaC e Istituto Superiore di Sanità.

“La quantità e la complessità delle domande collegate alle malattie tumorali - ha dichiarato Francesco De Lorenzo, presidente AIMaC - ci ha spinto a offrire un indirizzario il più possibile completo. Nel compendio forniamo anche l’elenco dei centri per la crioconservazione del seme e per una panoramica sulle tutele e i diritti utili ai pazienti oncologici".

  • shares
  • Mail