Lettore di gialli ruba Maigret e viene arrestato

Lettore di gialli ruba Maigret e viene arrestato Pare che si aggirasse per la libreria con "un atteggiamento tipico di chi vuole appropriarsi di un libro senza pagare", almeno secondo l'esperto e vigile sguardo della sorveglianza che, grazie al loro fiuto da segugi, vedendo il signor G.T. passeggiare per i locali della libreria Feltrinelli in via del Corso a Roma, si sono insospettiti e, dopo aver domandato al signor G. di aprire il giaccone hanno avuto la conferma dei loro sospetti.

Il bottino del signor G., però, si è rivelato molto più ingente di quello che gli esperti vigilantes sospettavano perché il ladro, non per niente grande lettore e appassionato di Georges Simenon, del commissario Maigret in particolare, sotto il giaccone nascondeva ben 17 volumi del suo idolo letterario, un bottino del valore complessivo di 150 euro.

Se contiamo che la quasi totalità dei libri di Simenon sono stampati dalla casa editrice Adelphi nella collana economica (il che conferma il valore del bottino, più o meno 8 euro e mezzo per libro), e che un Adelphi economico medio di 150 pagine pesa, ne deriva che il povero lettore di gialli, signor G.T., aveva sotto il giaccone più di 2 chili e mezzo di libri.

Via | AGI

  • shares
  • Mail