È morto Jerome David Salinger, l'autore de Il giovane Holden

Salinger è morto

Jerome David Salinger, l'autore de Il giovane Holden è morto oggi, per cause naturali, a Cornish, nel New Hampshire. La notizia della morte è stata data dal figlio. Salinger aveva novantuno anni e si era sempre distinto per la discrezione e il mistero che hanno avvolto la sua vita (negli ultimi cinquant'anni aveva rilasciato pochissime interviste: una nel 1953 ad una studentessa per la pagina scolastica The Daily Eagle di Cornish e un'altra nel 1974 al The New York Times; l'ultima sua pubblicazione, un racconto apparso sul New Yorker, risale al 1965). Del resto proprio l'incipit de Il giovane Holden ne è una testimonianza eloquente:

Se davvero avete voglia di sentire questa storia, magari vorrete sapere prima di tutto dove sono nato e com'è stata la mia infanzia schifa e che cosa facevano i miei genitori e compagnia bella prima che arrivassi io, e tutte quelle baggianate alla David Copperfield, ma a me non mi va proprio di parlarne. Primo, quella roba mi secca, e secondo, ai miei genitori gli verrebbero un paio di infarti per uno se dicessi qualcosa di troppo personale sul loro conto. Sono tremendamente suscettibili su queste cose, soprattutto mio padre. Carini e tutto quanto - chi lo nega - ma anche maledettamente suscettibili. D'altronde, non ho nessuna voglia di mettermi a raccontare tutta la mia dannata autobiografia e compagnia bella.

Ultimamente Salinger era di nuovo balzato agli onori delle cronache per via dell'annunciato seguito de Il giovane Holden, sequel a cui Salinger si era opposto.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: