Racconti di un cane: Ori l'abbaiastorie di Virginia Cerrone

Copertina del libro Ori l'abbaiastorie di Virginia CerroneOri l'abbaiastorie è un libretto grazioso, per distrarsi (e proprio nella collana Distrazioni della casa editrice Bevivino è stato pubblicato), sia per grandi per per piccoli in cui il cane non è solo il migliore amico dell'uomo, ma anche un ottimo narratore. Virginia Cerrone fa raccontare ad Ori – abbreviazione di Orizont di Val Pomona, un setter laverack figlio e nipote di campioni – storie ordinarie ma viste attraverso gli occhi del cane: ci troviamo così di fronte a situazioni e a personaggi vari (esseri umani, cani, gatti, pesciolini rossi, una carpa, un riccio, una taccola) che popolano i racconti di Ori e che, come si legge nell'avvertimento, si tratta di storie vere:

“Ciò che leggerete sono solo storie il cui racconto è corredato da emozioni vissute e vi avverto che quanto narrato di seguito non è frutto di immaginazione, quindi, ogni riferimento a persone, pardon, cani, gatti o altri... animali è puramente reale”

Il libro è illustrato da theHand (Maurizio di Bona) e graficamente si presenta bene. Come dicevamo, si tratta di una lettura leggera e la vedrei bene come fiaba della buona notte per i più piccoli.

Virginia Cerrone
Ori l'abbaiastorie. Ci vuole fortuna anche a nascere cani!
Bevivino Editore, 2009
pp. 74, euro 9
illustrato

  • shares
  • Mail