Romanzi in tv: Rocambole

Rocambole

Vi siete mai chiesti da dove derivi il termine 'rocambolesco'? Potrete scoprirlo stanotte alle 02.40, quando Rete 4 manderà in onda un film raro e imperdibile: Rocambole, ispirato al personaggio dei romanzi d'appendice di Pierre Alexis Ponson du Terrail e dei suoi numerosi successori.

Il termine 'rocambolesco' contraddistingue vicende tortuosissime e inverosimili come quelle vissute da Rocambole, protagonista di un'infinita serie di romanzi d'avventura francesi pubblicati tra 1857 e il 1870, e poi proseguita da altri autori fino al 2002, anno di uscita di Rocambole et le Spectre de Kerloven, di Michel Honaker.

Il personaggio di Rocambole, come lo ha efficacemente descritto il compianto filologo prof. Giovanni Vittorio Amoretti, è

sicuro di sé, fiducioso in quel successo che mai gli sfugge, abile nell'intrigo, spregiudicato di fronte ai mezzi che deve adoperare per raggiungere gli scopi che si precisa, Rocambole non rifugge dall'azione disonesta, dall'inganno, dal delitto. Unica nota di umanità in lui è il desiderio di una vita semplice, normale, che lo accompagna nello svolgersi dei complicati eventi della sua esistenza. Ma alla fine, il suo autore fa sì che, senza alcun merito da parte di Rocambole, trionfino proprio quella giustizia, quel bene, quella morale che egli ha tante volte sovvertito.

Rocambole in Italia è stato pubblicato da Sonzogno, ma non è facilmente reperibile. In francese invece esistono molte edizioni, anche tascabili.

  • shares
  • Mail