Il pozzo di Babele. Il disagio psichico e le sue cure, di Carlo Cavaglia

il pozzo di babele Un libro documentato su un tema di cui si parla poco, a torto, quello del disagio psichico. Una emergenza ‘insabbiata’ dopo la legge Basaglia sull’abolizione dei manicomi. Una legge, nota appunto Carlo Cavaglia, autore di ‘Il pozzo di Babele. Il disagio psichico e le sue cure’ (Falzea) che ha imposto una diversa visione della ‘cura’.

Ad esempio "ritenendo essenziale il contributo delle famiglie e della società per risolvere il malessere mentale". Tale indirizzo ha incontrato difficoltà imputabili "alla scarsa maturità a livello individuale e collettivo, rendendo la situazione per molti versi incerta", proprio in quanto, continua l'autore, il ‘fenomeno’ si è fatto meno visibile.

Nel libro, interviste e testimonianze di esperti a vario titolo qualificati a parlare, da Umberto Galimberti a Giovanni Jervis, da Giovanni Franzoni ad Alberto Oliverio.

Il tutto aprendo anche a prospettive ‘costruttive’ sul modo in cui affrontare il disagio psichico: dalla filosofia alla politica, sostiene l’autore, tante sono le discipline chiamate a pronunciarsi.

Carlo Cavaglia
Il pozzo di Babele
Falzea
15 euro

  • shares
  • Mail