Fan di Jane Austen: le scrittrici Beth Pattillo e Laurie V. Rigler

pattillo Appassionate di Jane Austen: chissà se lo siete abbastanza da ordinare questi libri ancora non tradotti in italiano (o da imparare l’inglese solo per leggerli, se ancora non sapete questa lingua). In caso affermativo, vi consiglio due titoli veramente sfiziosi scritti da due ‘Jane Austen addict’.

Il primo è Jane Austen ruined my life, di Beth Pattillo (è inutile che la andiate a cercare su ibs, nessun risultato). La storia riguarda una insegnante, che scopre il tradimento del marito, che per giunta la accusa di aver plagiato un libro copiandolo da quello della sua amante.

Nel frattempo la protagonista viene contattata da una signora americana che dice di essere in possesso di alcune carte inedite della vecchia Jane, da cui si rivelano dei particolari sconosciuti della sua vita. Il secondo ha un titolo ancor più esplicativo: Confessions of a Jane Austen addict di Laurie Viera Rigler.

Consigliato dai librai indipendenti dell’ABA forum, perché “ci sono abbastanza riferimenti alla Austen da farti continuare a leggere, e i riferimenti storici, il romanticismo e l’humour sicuramente vi terranno incollati alla pagina”.

Il libro ha avuto successo, evidentemente, perchè il 25 giugno, come annuncia Amazon, uscirà il sequel The rude awakening of a Jane Austen addict. In entrambi i casi, vale il mio solito invito agli editori italiani che ci seguono: perché non ce li pubblicate?

  • shares
  • Mail