La Germania censura libro sulla democrazia

canforaIncredibile. La casa editrice tedesca C.H.Beck ha annunciato che non pubblicherà il libro di Luciano Canfora intitolato "La Democrazia. Storia di una Ideologia".

Il filologo italiano è accusato dalla casa berlinese di aver propagandato nel libro il "comunismo".
Analizzato dagli storici, invece, il libro sembra "sano" da fanatismi, ma pare proprio che la casa editrice di Monaco di Baviera non intenda pubblicare una sola riga di Canfora, anche contravvenendo ad un contratto di edizione già firmato.

Secondo una decina di esperti ingaggiati dalla casa editrice, Canfora nel suo libro sorvola su fatti storici come le atrocità perpetrate dallo stalinismo.

C'è chi accusa anche con parole pesanti. Lo storico tedesco Hans Ulrich Wehler dice che secondo lui "si tratta di un pamphlet comunista, come non ne avevo visti da anni. Nella sua stupidaggine dogmatica supera anche i prodotti della Ddr negli anni Sessanta e Settanta".

Le Goff, il miglior storico europeo, prende invece le difese del professore universitario, e giudica incomprensibile la posizione tedesca, e ne auspica invece la pubblicazione nel resto d'Europa.

In Italia "La Democrazia. Storia di una Ideologia" è stato pubblicato da Laterza nel 2004.

  • shares
  • Mail