L'Isola sotto il Mare, di Isabel Allende. Il nuovo libro della scrittrice sudamericana

l-isola_sotto_il_mare_isabel_allendeL'Isola sotto il Mare, di Isabel Allende, il nuovo romanzo della grande scrittrice cilena, sarà in libreria a partire dal 2 dicembre.

Amo Isabel Allende. Forse non tanto quella dei celebrati capolavori di ambientazione più contemporanea, come La casa degli spiriti o D'amore e ombra, quanto, piuttosto, quella che ritrae, in modo splendidamente romanzato, figure femminili del passato, che incarnano l'evoluzione e la storia dei paesi sudamericani e della donna. Adoro le appassionate eroine dell'800 de La figlia della fortuna (a) e del successivo Ritratto in seppia (b), prequel ottocenteschi, anche se scritti posteriormente, de La casa degli spiriti (c), o di Ines dell'anima mia. Per me, che ho questa passione per il genere storico/avventuroso (e di formazione) con protagoniste femminili (anche Zorro, a dir la verità, mi era piaciuto...), leggere un libro della Allende è sempre una gioia.

L'Isola sotto il Mare (romanzo fortemente sentito dall'autrice) narra le vicende della mulatta Zarité Sedella, detta Tété e rientra, a pieno titolo, nella "categoria" storico/avventurosa con eroine femminili. Siamo a Santo Domingo (oggi Haiti), la più ricca colonia francese, nel 1770. Tété è una bimba di nove anni, che viene venduta, come schiava, ad un giovane francese appena sbarcato dall'Europa, Toulouse Valmorain. Il giovane è giunto ai Caraibi per rilevare la piantagione di canna da zucchero ereditata dal padre.


Tété è destinata ai lavori in casa. Ma è perfettamente conscia del mondo che la circonda. Quei Caraibi di fine '700 che sono uno tra i più intricati coacervi di razze, religioni e culture che la Storia ricordi. Ci sono soldati europei, avventurieri, schiavi neri, padroni bianchi, ragazze mulatte, sacerdoti vodoo, frati cattolici, nobili decaduti, prostitute, curatrici, pirati. E poi ingiustizie, lotte, speranze, violenze, ribellioni, amore. E, in ogni piega della società e in molti modi trasversali, un grande e diffuso desiderio di libertà...

La storia di Tété s'inquadra in questo ricchissimo momento storico che, nel caso specifico, condurrà, alla Revolucion Haitiana. Lei stessa, attraverso un fortunato slalom tra le tappe che il Destino ha predisposto, compreso lo spostamento in Lousiana, a New Orleans, arriverà, alla fine, all'agognata libertà. Proprio lei, che era nata schiava, mulatta e donna.

Opere di Isabel Allende:

La casa degli spiriti (La casa de los espíritus), 1983 (c)
D'amore e ombra (De amor y de sombra), 1984
Eva Luna, 1987
Eva Luna racconta (Cuentos de Eva Luna), 1990
Il piano infinito (El plan infinto), 1992
Paula, 1995
Afrodita, 1998
La figlia della fortuna (Hija de la fortuna), 1999 (a)
Ritratto in seppia (Retrato en sepia), 2001 (b)
La città delle bestie (La ciudad de las bestias), 2002
Il mio paese inventato (Mi paìs inventado), 2003
Il regno del drago d'oro (El reino del dragón de oro), 2003
La foresta dei pigmei (El Bosque de los Pigmeos), 2004
Zorro. L'inizio della leggenda (El zorro), 2005
Inés dell'anima mia (Inés del alma mia), 2006
La somma dei giorni (La suma de los dìas), 2008
L' isola sotto il mare (La isla bajo el mar), 2009

A queste opere va aggiunto il libro Per Paula (1997), raccolta delle lettere di solidarietà e affetto ricevute da Isabel Allende dopo la pubblicazione di Paula (Paula è la figlia che le morì).

Isabel Allende
L'Isola sotto il Mare
Feltrinelli
€ 17,00

Altri libri storici e storico-avventurosi e/o sentimentali interessanti:

La nota segreta, di Marta Morazzoni. Italia ed Europa del ‘700. La storia e l’avventuroso viaggio di una contessa-monaca che fuggì dal convento per amore di un uomo e della libertà.
La musica delle farfalle, di Rachael King. Londra 1904. Il ritorno da una spedizione le riporta un marito che non riconosce più. Cos'è successo lungo il Rio delle Amazzoni?
Il cuore cucito, di Carole Martinez. Un'odissea femminile nell'Andalusia di fine '800.
La ragazza con le pistole, di Celia Rees. L'avventura di un'aristocratica che si traveste da bandito ai tempi della Rivoluzione Francese.
Matrimonio a Bombay, di Julia Gregson. Vincitore del Romantic Novel Award 2009. Tre giovani donne inglesi nell'India coloniale degli Anni Venti.
Caterina la prima moglie, di Philippa Gregory. La collezione di mogli di Enrico VIII ha inizio.
L'ultima moglie di Enrico VIII, di Carolly Erickson. La collezione di mogli di Enrico VIII ha termine.
La rotta dei Corsari, di Tim Severin. Mediterraneo e Nordafrica del '600. L’inizio dell’avventura (e futura ascesa) di Hector Lynch.
Il Bucaniere della Giamaica, di Tim Severin, seguito de La rotta dei Corsari e secondo volume della trilogia su Hector Lynch. Caraibi del ‘600.
Mare di papaveri, di Amitav Ghosh. L'epica saga del veliero Ibis e degli uomini e delle donne che lo "abitarono". Oceano Pacifico di metà '800, ai tempi della Compagnia delle Indie.
Il Ribelle, di Emma Pomilio. La nascita di Roma nel primo volume di una saga storico/avventurosa collettiva, Il Romanzo di Roma, presentata da Valerio Massimo Manfredi.
L’Isola dei Pirati, di Michael Crichton, il romanzo postumo. Caraibi del ‘600.
Il Viaggio dell'Elefante, di José Saramago. Da Lisbona all’Austria, passando per Spagna e Italia del ‘500.
L' origine. Il romanzo di Charles Darwin, di Irving Stone. ‘800. I cinque anni intorno al globo che cambiariono il mondo.

  • shares
  • Mail