Dormi bene, orsacchiotto mio, di Quint Buchholz

Non so voi, ma io adoro i libri della “buonanotte”. Non ci raccontano grandi avventure, no. Sono a un solo passo dal sogno, e i migliori sono quelli che ci consentono quasi di abbracciare in uno sguardo tutte le cose belle che fanno parte della nostra vita e a cui siamo pronti a dare il dolce arrivederci del sonno.

Dormi bene, orsacchiotto mio, di Quint Buchholz, è stato segnalato nella lista dei 100 libri per bambini e ragazzi “imperdibili” - quelli che rimangono, per anni, e ti fa piacere dargli una sfogliatina pure quando sei ormai grandi – dall'Aie, associazione italiana editori.

E si tratta appunto proprio di una splendida favola della buonanotte, protagonista un morbidissimo orsacchiotto con la faccetta rotonda che si è già messo su il suo pigiamino con le stelle, ha fatto la preghierina e bevuto già l'ultimo sorso d'acqua dalla tazza blu, visto che gli rimane sempre un po' di sete.

Eppure – nonostante gli sia stata già cantata la ninna nanna, e dati i cinque bacetti, come sempre – questa sera l'orsacchiotto è attirato verso la finestra. Sarà la tenue luce della luna piena, che gli consente di guardare ancora un po' fuori.

Lì, verso l'orizzonte, oltre la casa della vecchia signora Rosa, che si è dedicata tutto il giorno al suo giardino. Ancora più in là, verso i campi silenziosi dove lo spaventapasseri si staglia nel buio, mentre, appena al confine del prato, i caprioli escono dal bosco e gli danno la buonanotte.
E l'orsacchiotto rimane a guardare ancora un po', chissà se un ultimo battello sia ancora in navigazione sul fiume, compagno di tanti giochi, verso il mare aperto.

Uno spettacolo di quiete, questo bellissimo libro illustrato, che trasmette la pace che solo la natura sotto la luna sa ispirare, quel silenzio incantato che nel tempo ha meravigliato i cuori di tanti poeti. E che fa salpare anche i più piccoli, dolcemente, verso il riposo.

Quint Buchholz
Dormi bene, orsacchiotto mio
Beisler
13.90 euro

  • shares
  • Mail