Arrivano i Vook, l'ultimà novità dell'editoria digitale

Arrivano i Vook, l'ultimà novità dell'editoria digitale

Dopo gli ebook readers arriva dagli Stati Uniti l'ultima delle invenzioni architettate dall'industria editoriale per stare al passo con le nuove tecnologie. Si chiama Vook ed è un neologismo che sposa in sé le parole book e video, un nuovo termine che designa una modalità comunicativa che per molti addetti ai lavori potrebbe diventare una valida alternativa non solo ai libri cartacei, ma anche ai loro cugini digitali.

L'idea, venuta alla casa editrice americana Simon&Schuster in collaborazione con la società di Silicon Valley Vook.com, è molto semplice: unire in un unico supporto digitale la potenza immaginifica di un racconto a quella visiva delle immagini, dei video. Il tutto alla modica cifra di 6 dollari e 99 cents.

Un progetto, questo della Simon&Schuster, che sta già trasformandosi in realtà; sono infatti già pronti, e già in vendita, i primi quattro libri di questa 'collana' molto particolare: il primo, che pare prestarsi bene alla vookizzazione è un manuale per scoprire proprietà cosmetiche della frutta e della verdura, l'altro pare invece un po' meno riuscito, si tratta del romanzo rosa Promises di Jude Deveraux.

Sono ovviamente già scoppiate le polemiche sulla legittimità o meno dell'intera operazione: il mondo delle lettere fa ovviamente quadrato intorno alla carta stampata, mentre il mondo editoriale appare più aperto e curioso a queste nuove aperture di mercato. E voi? Da che parte state?

Via | Sole24ore
Foto | Takeaplunge

  • shares
  • Mail