Lodo Mondadori: riconosciuti a De Benedetti danni per 750 milioni di euro

Lodo Mondadori: riconosciuti a De Benedetti danni per 750 milioni di euro
E' stata depositata oggi la sentenza dalla sezione civile del Tribunale di Milano relativa al Lodo Mondadori, una sentenza che sancisce il diritto della CIR, la holding finanziaria controllata da Carlo De Benedetti, al "risarcimento da parte di Fininvest del danno patrimoniale da 'perdita di chance' di un giudizio imparziale, quantificato in euro 749.955.611,93".

La vicenda risale alla fine degli anni ottanta quando, attorno alle azioni della famiglia Formenton, proprietaria di una quota fondamentale del gruppo editoriale Mondadori, si scatenò la cosiddetta Guerra di Segrate, una guerra combattuta per vie legali che permise agli avvocati della Finivest di avere la meglio.

Fu il Lodo Mondadori appunto, che permise a Finivest, gruppo capeggiato da Silvio Berlusconi, di conquistare la maggioranza delle azione del gruppo editoriale di Segrate a scapito della CIR di De Benedetti, contravvenendo ad un accordo precedente che assicurava l'acquisto della maggior parte delle azioni Mondadori all'imprenditore torinese.

Ora, grazie a questa sentenza, le colpe e i danni da pagare sono stati finalmente dichiarati: Fininvest deve al gruppo di De Benedetti 750 milioni di euro di danni. Ma che effetti può avere il pagamento di una cifra così ingente per la casa editrice più grande d'Italia? Voi che scenario prospettate?

Via | Reuters
Foto | Berlusconi: Wikipedia; De Benedetti: Wikipedia

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: