Saviano candidato al premio Sakharov

Saviano candidato al premio Sakharov
Lo scrittore napoletano Roberto Saviano, che da anni vive sotto scorta per scontare la colpa di aver scritto Gomorra, dopo l'onorificenza del pubblico di tutto il mondo che ha comprato a milioni il suo libro, potrebbe tra pochi giorni ricevere un'altra onorificenza, questa volta istituzionale, dal governo europeo. E' il premio Sakharov assegnato ogni anno dal Parlamento europeo "a persone o organismi che si sono distinti nella difesa dei diritti umani".

Saviano, la cui candidatura è stata proposta dall'eurodeputata dell'Italia dei Valori Sonia Alfano, è ora in lizza per la vittoria finale con altri 8 candidati. La prima tappa, prima dell'assegnazione del premio, sarà la scelta da parte della giuria, composta dai membri delle commissioni Affari esteri e Sviluppo del Parlamento Europeo, della terna dei finalisti.

Se il destino e la giuria vorranno premiare Saviano non lo possiamo ancora sapere, ma sappiamo che il significato simbolico di un'eventuale vittoria assegnata a uno scrittore che è l'immagine della presa di coscienza e della lotta contro la mafia sarebbe enorme. Certo, i gesti reali enormi da fare per migliorare la vita di Saviano e quella di tutti noi sarebbero ben altri, ma purtroppo per ora dobbiamo accontentarci dei gesti simbolici, e affrontare da soli la realtà desolante della nostra piccola Italia.

Via | Adnkronos
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail