La classifica dei libri della settimana. Arrivano Vitali e Bianchini

Nella classifica dei libri più venduti della settimana secondo la rilevazione Nielsen Bookscan, ancora primo in classifica è Dan Brown, con il suo ultimo best seller mondiale, Inferno (Mondadori). Alle sue spalle, come la scorsa settimana, c'è ancora Roberto Saviano con ZeroZeroZero (Feltrinelli) e la sua narrazione appassionante dei percorsi della cocaina in Italia.

In terza posizione invece Violetta della Disney, che balza a sorpresa direttamente al terzo posto del podio, dopo essere rimasta per mesi un po' più giù, nella top ten. Subito sotto il podio c'è l'ultima fatica di Andrea Vitali, Un bel sogno d'amore (Garzanti). E' rivolta a Bellano per l'imminente proiezione dello scandaloso Ultimo tango a Parigi. E la previsione della proiezione, osteggiata da molti, tirerà forse meglio i fili delle esistenze di molti...

Continua a piacerci anche il Bambino segreto di Camila Lackberg (Marsilio), new entry della scorsa rilevazione, mentre sul sesto gradino troviamo la prima new entry: La verità sul caso Harry Quebert, di Joel Dicker (Bompiani).

Un cold case da risolvere per lo scrittore Marcus Goldoman, nel New Hampshire, che si trova a indagare, dopo 30 anni, sulla misteriosa scomparsa, all'epoca, di una ragazzina, Nola Kellergan. Nella quale sembra implicato proprio un suo amico, lo scrittore e professore Harry Ouebert. Della cui innocenza lui è naturalmente convinto.

In settima posizione ancora Donato Carrisi con L'Ipotesi del male (Longanesi) seguito da I cinquantacinque giorni che hanno cambiato l’Italia. Perchè Aldo Moro doveva morire? La storia vera, del giudice Ferdinando Imposimato (Newton Compton).

In penultima posizione c'è invece, fresca new entry, il nuovo di Luca Bianchini, Io che amo solo te (Mondadori) curiosa storia di una vedova cinquantenne che vede sua figlia annunciare il matrimonio con il figlio del suo amore di una vita: don Mimì. Che sia arrivato il momento della sua riscossa proprio in occasione delle nozze? I sentimenti possono durare una vita, si sa, anche se le persone, nostro malgrado, sono destinate a cambiare.

Chiude la classifica un libro che ci fa ancora sognare, come ci augura il suo titolo, Fai bei sogni, di Massimo Gramellini (Longanesi).

Via | Tuttolibro

  • shares
  • Mail