La classifica dei libri della settimana. Dan Brown batte Saviano

Sì avete letto bene, “Dan Brown batte Saviano” nel senso che lo spodesta dalla prima posizione nella top ten dei libri più venduti della settimana dal 12 al 18 maggio 2013 secondo le rilevazioni Nielsen Bookscan.

Il nuovo best seller annunciato Inferno, di Dan Brown (Mondadori), è infatti in cima alla classifica, mentre alle sue spalle troviamo l'ultima fatica di Roberto Saviano, appunto, ZeroZeroZero (Feltrinelli) dedicata alle strade della cocaina (e della corruzione) nel nostro Paese.

Per quanto riguarda Brown ci troviamo di fronte a una narrazione al cardiopalma come ci ha abituati l'autore in tutti i suoi successi precedenti, che parte questa volta da Firenze e da una misteriosa amnesia di Langdon.

Qualcuno ha attentato alla sua vita, ma quel che gli rimane è solo una misteriosa amnesia. Ma se poi un omicidio si verifica davvero, e la maschera mortuaria di Alighieri è misteriosamente scomparsa...

Guadagna il bronzo delle vendite nazionali invece, questa settimana, Camila Lackberg, con Il Bambino segreto (Marsilio): sul finire dell'estate, sempre a Fjallbacka, Erica scopre un diario e una medaglietta con uno stemma nazista in un vecchio baule, e in più c'è pure una camicina da neonato macchiata di sangue. E il vecchio professore di storia a cui ha chiesto un consulto finisce per essere ucciso...: come impedirle di iniziare a investigare?

Alle spalle di Lackberg, c'è invece Donato Carrisi con L'Ipotesi del male (Longanesi), seguito da I cinquantacinque giorni che hanno cambiato l'Italia. Perchè Aldo Moro doveva morire? La storia vera, del giudice Ferdinando Imposimato (Newton Compton).

In classifica infatti, oltre a best seller e romanzoni, non mancano saggi e dossier, come dimostra il fatto che in sesta posizione c'è anche Recalcati con Il complesso di Telemaco. Genitori e figli dopo il tramonto del padre (Feltrinelli).

Il diario di Violetta (Mondadori) non schioda dalla settima posizione, seguita in ottava dal ct della Juve Antonio Conte che firma il suo Testa cuore gambe (Rizzoli) in cui molti cercheranno di sicuro l'alchimia di talento e vicende personali che ha portato quest'anno al successo della sua squadra.

Dopo Bianca come il latte, rossa come il sangue di D'Avenia (Mondadori) in penultima posizione, chiudiamo la classifica con un pizzico di “rosa” con L'amore è un difetto di Graeme Simsion (Longanesi) in cui si parla addirittura di un prof che ha individuato il logaritmo che identifica “la moglie perfetta”...ma la realtà, come sempre, è un'altra cosa.

Via | Tuttolibri

  • shares
  • Mail