L'archivio Casarrubea cerca casa

Lo storico Giuseppe Casarrubea

Siete rappresentanti di un qualunque comune d'Italia, o ne conoscete uno? Avete un cugino sindaco con la passione per la storia? Un parente che fa il presidente di un consiglio comunale? C'è bisogno di voi.

Lo storico di Partinico (PA) Giuseppe Casarrubea Jr. non sa più a chi lasciare il suo archivio, costituito da oltre 20.000 documenti raccolti dalle fonti più disparate in venti anni di ricerche storiografiche. Perciò, «constatata la totale inerzia dell’attuale amministrazione comunale di Partinico, comune dove ha sede l’Archivio», ha pubblicato un bando rivolto a tutti i comuni d'Italia che vogliano ospitare gratuitamente l'archivio, garantendole la «pubblica consultazione in forma digitale e preservando quella cartacea in apposito locale custodito».

Sul sito di Casarrubea «risulta una visione parziale dei materiali già inventariati». Dopo il "continua", ripubblichiamo il bando per l'assegnazione dell'archivio di Casarrubea, con il più pressante invito, per chi può farlo, ad offrire una degna ospitalità a questa preziosissima raccolta di documenti.

Premessa: Il presente bando si rende necessario: a) al fine di salvaguardare il patrimonio culturale acquisito in circa venti anni dagli studiosi Giuseppe Casarrubea junior e Mario J. Cereghino, costituente l’Archivio “Giuseppe Casarrubea”, dirigente sindacale assassinato dalla mafia e dal terrorismo neofascista il 22 giugno 1947; constatata la totale inerzia dell’attuale amministrazione comunale di Partinico, comune dove ha sede l’Archivio.

L’Archivio è composto da documenti in copia degli originali provenienti dalle seguenti fonti:

-National Archives and Records Administration di College Park (Usa);

-National Archives di Kew Gardens (Londra);

-Atti del processo di Viterbo e dell’Appello di Roma, provenienti dalla Città Giudiziaria di Roma, II Corte di Appello;

-Atti della Repubblica slovena di Lubiana;

-Atti dell’Archivio centrale dello Stato;

-Carte Loriedo relative al bandito Giuliano e al processo di Viterbo;

- Carte del giudice Costa, ucciso dalla mafia;

- Carte varie relative alla storia di Partinico dal secolo XVI al secolo XX.

Articolo 1
Col presente bando viene indetto un concorso tra i comuni della Sicilia e di altre Regioni d’Italia per la consegna, gratuita, del patrimonio documentario sopra specificato, costituito da oltre 20.000 documenti, rilasciati in copia dai soggetti interessati, nel corso del tempo.

Articolo 2
I documenti saranno consegnati nello stato in cui si trovano. All’interno di ogni faldone, per la parte già ordinata, essi sono racchiusi in fascicoli. Una visione parziale dei materiali già inventariati risulta dalla Rubrica dell’home page del sito: www.casarrubea.wordpress.com e dagli aggiornamenti che saranno via via effettuati.

Articolo 3
Dovranno essere rispettati gli scopi statutari dell’archivio suddetto contenuti alla voce Archivio dell’home page del suddetto sito.

Articolo 4
L’Archivio dovrà essere affidato ad apposito personale con atto scritto di responsabilità e dovrà annualmente ricevere un contributo per la sua esistenza e per la sua efficienza produttiva, secondo le risorse presenti nel bilancio dell’Ente gestore.

Articolo 5
L’Archivio dovrà beneficiare di idonei locali per la pubblica consultazione, in forma digitale, preservando quella cartacea in apposito locale custodito, secondo le norme che regolano l’uso dei beni archivistici e culturali in Italia.

Articolo 6
L’Amministrazione comunale beneficiaria si impegna a destinare annualmente in un apposito capitolo di bilancio un finanziamento da utilizzare per le ricerche archivistiche da compiersi sia in Italia sia all’Estero per l’acquisizione di nuovi documenti.

Articolo 7
L’Ente gestore si impegna a stipulare con le scuole e le agenzie formative, appositi accordi per la fruizione dell’Archivio da parte di docenti e allievi, oltre che di singoli ricercatori, mettendo a loro disposizione una sala di consultazione.

Articolo 8
Almeno due volte l’anno, il Sindaco o, in sua vece, persona da lui delegata, dovranno tenere apposite riunioni di programmazione. La prima per la valutazione dei piani di intervento annuali, la seconda per la valutazione dei risultati. Di dette riunioni si dovranno compilare appositi verbali.

A dette riunioni parteciperà di diritto un membro dell’ “Archivio Casarrubea”, con pari diritto di voto.

Per l’”Archivio Casarrubea”
Giuseppe Casarrubea junior
Mario J. Cereghino

CONTATTI:
“Archivio Casarrubea”
via Catania 3, 90047 Partinico (PA)

Giuseppe Casarrubea: tel. 0918907124- 3497326198

www.casarrubea.wordpress.com
giuseppe.casarrubea@alice.it
mariocereghino@hotmail.com

  • shares
  • Mail