Un interessante intervento di Marco Travaglio sul caso Mondadori


C'è un periodo della storia della casa editrice milanese Mondadori molto controverso: è il momento, tra fine degli anni ottanta e l'inizio dei novanta, che vide scatenarsi la cosiddetta Guerra di Segrate, tra il gruppo capitanato da Silvio Berlusconi e quello capitanato da Carlo De Benedetti, per ottenere dagli eredi Mondadori l'acquisizione del loro impero editoriale (che a suo tempo non contava Einaudi, ma contava il gruppo Finegil, vale a dire L'Espresso, Repubblica e altre testate locali).

Nel video che vi sottopongo il giornalista Marco Travaglio, la cui autorevolezza non credo sia discutibile, parla appunto di questa guerra, una guerra che presto dovrebbe finire, ma di cui i giornali non si occupano affatto. Di questi tempi, infatti, la magistratura sta per emettere il suo verdetto circa l'ammontare dei danni che il gruppo Finivest dovrebbe versare nelle tasche di De Benedetti, il quale ha richiesto un risarcimento di quasi 1 miliardo di euro.

Non si tratta certo di cifre irrisorie, neanche per un gruppo potente come Finivest che, nel caso dovesse versare realmente questa cifra subirebbe un forte contraccolpo, insieme all'intero mercato dell'editoria libraria italiana, entro i cui confini il gruppo Mondadori è padrone assoluto. Vedremo come finirà, intanto però la cosa scandalosa è che, indipendentemente da come finirà questa storia, nessuno se ne occupa.

Via | BeppeGrilloBlog

  • shares
  • Mail