Il cerchio celtico di Bjorn Larsson, un ottimo libro per iniziare l'estate

bjorn larsson il cerchio celticoBjorn Larsson, da non confondere con l'omonimo Stieg Larsson, è un uomo e uno scrittore molto particolare. Laureato in filosofia e professore di francese all'università di Lund, in Svezia, unisce il lavoro accademico all'amore sfrenato per la navigazione, passando 6 mesi all'anno nelle aule dell'università e gli altri 6 sulla sua barca a vela, il Rustica, nei cui spazi angusti ha scritto alcuni dei suoi libri di maggior successo, dall'appassionante Cerchio Celtico (che ho appena finito di leggere in 48 ore di passione) a La vera storia del pirata Long John Silver, imperdibile per tutti gli appassionati di pirati e gli amanti dell'Isola del Tesoro di Robert Louis Stevenson.

Per tornare al libro in questione, libro che vi consiglio per iniziare con il piglio letterario giusto questa calda estate: Il cerchio celtico è la storia di un'indagine, ambientata negli anni novanta, su una misteriosa setta di indipendentisti celtici, indagine i cui protagonisti sono Ulf, uno skipper svedese, palese controfigura narrativa di Larsson, il suo amico Torben e, naturalmente, il Rustica, compagno di viaggio dei due e vero protagonista di alcune delle scene più affascinanti del libro, quando si destreggia tra i rigori dell'inverno nel terrificante e gelido mare del Nord che fa da cornice a tutta questa meravigliosa avventura.

Non voglio svelarvi nulla dell'intreccio, tranne anticiparvi che ne rimarrete con ogni probabilità ammaliati e che difficilmente riuscirete a staccare gli occhi dalle pagine. Con questo libro, pubblicato per la prima volta nel 1990 e tradotto nel 2000 in italiano dalla Iperborea, splendida casa editrice specializzata negli autori del nord europa, Bjorn Larsson ha vinto il premio Boccaccio Europa nel 2000. Negli ultimi giorni Larsson è stato tra i protagonisti del festival delle letterature di Massenzio.

Bjorn Larsson
Il cerchio celtico
Iperborea
euro 18,50

  • shares
  • Mail