AMORI INFERNALI, di Melissa Marr, Scott Westerfeld, Justine Larbalestier, Gabrielle Zevin, Laurie Faria Stolarz. Dopo Danze dall'Inferno è arrivata una nuova e più completa antologia (Love is Hell)

amori infernali antologia marr westerfeld larbalestier zevin stolarz fazi lainAMORI INFERNALI, la nuova antologia Fazi, che raccoglie racconti prevalentemente urban fantasy di Melissa Marr, Scott Westerfeld, Justine Larbalestier, Gabrielle Zevin e Laurie Faria Stolarz, è appena arrivata in libreria ...ed è decisamente molto interessante. Solitamente non ho un grande amore per le antologie e per i racconti, ma devo dire che Amori Infernali mi ha piacevolmente colpita. Molto più che non Danze dall'Inferno... A parte il primo lavoro, che ho trovato meno ispirato, gli altri, pur un pochino affrettati nella "chiusura", si sono rivelati piuttosto originali e, devo dire, appassionanti. La raccolta è composta da 5 racconti:

1) A letto con il fantasma (Sleeping with the Spirit) di Laurie Faria Stolarz: Brenda ha a che fare con un fantasma che le appare in sogno, ma che le lascia segni tangibili sul corpo anche da sveglia. Chi è e che cosa vuole da lei questo bellissimo ragazzo?
2) Stupido mondo perfetto (Stupid Perfect World) di Scott Westerfeld: il racconto di Westerfeld è l'unico di fantascienza. Si svolge in un futuro in cui l'umanità ha raggiunto un altissimo livello tecnologico, sociale, sanitario, eccetera. La storia prende avvio con i due protagonisti (i cui POV si alternano, di capitolo in capitolo) che si trovano ad affrontare il progetto finale del corso di "Scarsità", uno dei tanti che frequentano a scuola. Ci saranno studenti che sceglieranno di passare 2 settimane con qualche malattia oppure di spostarsi fisicamente, senza usare i teletrasportatori o altro. I nostri protagonisti, Kieran e Maria, decideranno, il primo, di provare a dormire ogni notte (in luogo del riposo cerebrale di un'ora al mese), la seconda, di non usare più gli equilibratori ormonali e vivere, così, l'adolescenza come la vivevano gli antenati... con tutto ciò che questa bizzarra scelta comporterà... Il racconto, a parte la chiusura un po' rapida che, comunque, è abbastanza frequente nella narrativa "breve", è decisamente creativo ed intrigante. Mi piacciono quei teletrasportatori... anche perchè mi ricordano, con struggente nostalgia (e le dovute differenze), i teleporter dello spettacolare ciclo di Hyperion di Dan Simmons.

3) Più sottile dell'Acqua (Thinner than Water) di Justine Larbalestier: il bel racconto della moglie di Westerfeld si costruisce "in crescendo", offrendo suspense notevole e qualche inaspettato momento horror. La parte finale, un pochino "pasticciata", non impedisce al racconto di essere davvero interessante. Siamo in una specie di villaggio Amish, in cui progresso e tecnologia sono banditi e gli abitanti vivono più o meno come i loro antenati. Una ragazza, Jeannie, vorrebbe essere come le coetanee del mondo oltre il villaggio (che ha modo di osservare grazie al televisore di una famiglia meno tradizionalista). Vorrebbe scappare da quel paese arretrato, tornare a scuola (dalla quale i genitori l'hanno fatta ritirare per contribuire all'attività di famiglia, la panetteria), vorrebbe andare all'Università e vivere una vita del 21° secolo. Una specie di colpo di fulmine per un misterioso ragazzo, Robbie, fa saltare i piani di fuga e glielo fa scegliere come "marito in prova" durante una festa locale in cui "nascono", tra le altre cose, questi singolari rapporti. Ma le cose precipiteranno...

4) Fantasia d'amore (Fan Fictions) di Gabrielle Zevin: in questo racconto, interessante, ma un pochino confuso, Paige è una ragazza come tante. Frequenta la scuola e non è mai al centro dell'attenzione. E' sempre la seconda scelta, come migliore amica, ad esempio, o anche come ragazza con cui uscire. Questo, fino al giorno in cui compare Aaron. Un misterioso ragazzo che mostra di essere fortemente attratto da lei e con cui allaccia una relazione sentimentale. Ma lui non vuole mai mostrarsi in pubblico o presentarsi in famiglia. Perchè? Chi è veramente Aaron?

5) Dardi d'amore (Love Struck) di Melissa Marr: chiude la raccolta questo racconto che trae spunto da una figura mitologica che Irlanda, Islanda e Scozia condividono, la selchie (o selkie/silkie), la donna foca. Si narra che, trattenendo il manto di una selchie mentre è in forma umana sulla terraferma, questa sia costretta a rimanere con chi le ha rubato la "seconda pelle". Nel bel racconto della Marr le cose sono "rovesciate", in più d'un senso. E Alana, la protagonista femminile della vicenda, solo alla fine capirà il significato del vero amore.

In conclusione direi che si tratta di una raccolta che si legge con piena soddisfazione. I racconti sono belli e non lasciano quasi mai con l'amaro in bocca. Nè con quel senso di incompiutezza che aveva caratterizzato qualche racconto di Danze dall'Inferno.

Marr, Westerfeld, Larbalestier, Zevin, Stolarz
Amori Infernali (Love is Hell)
Fazi, collana Lain
€ 18,50

Copertina americana:
love is hell marr westerfeld

Monica Cruciani alias AyeshaKru scrive di fantasy e fantastico in generale, principalmente di urban fantasy & paranormal romance, sia per young adults che per adulti. Potete trovare qui gli ULTIMI ARTICOLI e qui lo SCHEMA delle serie in corso.
  • shares
  • Mail