Licenziato Francesco Alberoni?

Francesco Alberoni

Dopo venti anni di collaborazione stabile col «Corriere della Sera», da settembre Francesco Alberoni potrebbe smettere di scrivere i suoi pensierini sulla prima pagina del principale quotidiano italiano. Lo annuncia «Affari Italiani», spiegando che la novità è dovuta alla ristrutturazione societaria dell'editore Rcs (che minaccia di licenziare ben 90 giornalisti), salvo poi aggiungere che trattative sono ancora in corso.

Alberoni - autore di innumerevoli saggi tra cui Innamoramento e amore, L'amicizia, L'erotismo, Gli invidiosi, L'ottimismo etc. -, in oltre due decenni di opinionismo è stato ribattezzato "il banal Grande", «l'indiscusso genio delle psico-banalità» e considerato emulo del compianto Massimo Catalano, l'opinionista di "Quelli della notte" passato alla storia per massime come: «è molto meglio essere giovani, belli, ricchi e in buona salute, piuttosto che essere vecchi, brutti, poveri e malati».

Tuttavia, nonostante le critiche, il riconoscimento culturale di Alberoni in Italia ha travalicato ogni immaginabile confine. Ultima conferma: uno dei temi proposti dal Ministero all'esame di maturità 2009 invitava i candidati alla riflessione su "amore e innamoramento", accostando un testo di Alberoni a terzine di Dante e poesie di Gozzano, Leopardi e Cardarelli.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail