È il momento degli scrittori esordienti?

Ã� il momento degli scrittori emergenti?Un interessante articolo di Angiola Codacci-Pisanelli su L'Espresso sostiene che è giunto il momento degli scrittori esordienti (dopo il sondaggio ci sono le caratteristiche dello scrittore esordiente destinato al successo):

“Ora o mai più. Chi ha un romanzo nel cassetto si sbrighi: è il suo momento. Mai come ora gli editori hanno puntato sugli esordienti: negli ultimi mesi abbiamo contato più di venti primi romanzi, una media ben più alta del passato. E soprattutto, mentre prima l'esordiente era considerato una pedina debole, ora è la star su cui puntare i riflettori. Bisogna far presto, però”

Prendendo in esame vari “esordienti” di oggi, l'articolo individua le tre caratteristiche dell'autore emergente candidato al successo:


  • non essere giovanissimi

  • non provenire né da Roma né da Milano (nel senso, cioè, che i primi romanzi di oggi nascono - e parlano - di piccole città, di provincia, di campagna)

  • non essere esordienti assoluti

Che ne pensano gli “scrittori esordienti” che frequentano Booksblog? E i lettori che ci seguono effettivamente comprano libri di esordienti o preferiscono autori noti?

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: