Umberto Dei. Biografia non autorizzata di una bicicletta: in braille

umberto dei"Come col mio primo romanzo "La trota ai tempi di Zorro" anche "Umberto Dei, Biografia non autorizzata di una bicicletta" è stato trascritto in braille, l'alfabeto in rilievo per non vedenti, grazie alla disponibilità di Cult Editore e della Stamperia braille di Firenze, l'unica stamperia braille pubblica presente in Italia. Il libro adesso è nel catalogo della stamperia dalla quale può essere acquistato".

Questa la voce di Michele Marziani, scrittore nomade con vista sul mare, sul problema di attenzione sull'accesso alla lettura per chi non vede. "L'ho sperimentato direttamente visto che mia figlia Giulia è non vedente e grande lettrice, sempre in cerca di buoni libri. Per questo mi è sempre sembrato ovvio cercare di fare stampare i miei romanzi anche in braille. Un piccolo segno per ribadire il diritto di tutti alla lettura".

Ma chi è Umberto Dei? È una bicicletta ma non una qualunque: un mito. Almeno per Arnaldo Scura disposto a cambiar vita per inseguirlo. Tanto che un bel giorno lascia un remunerativo lavoro da broker finanziario per aprire una bottega da meccanico di biciclette, a Milano, dove l'entrata in scena di un aiutante (giovane studente afgano) tinge di giallo il romanzo.

  • shares
  • Mail