Il mondo in una piazza, di Fiorenzo Oliva

porta palazzoRicordate il divertente e ben scritto giallo a più voci 'Scontro di civiltà per un ascensore a piazza Vittorio' di Ahmara Lakhous? La storia era ambientata a Roma, dove piazza Vittorio è diventata un vero concentrato delle tante etnie e culture che affollano la città.

Con 'Il mondo in una piazza' di Fiorenzo Oliva, ci trasferiamo a Torino, a Porta palazzo, dove nel cuore della città il panorama è molto simile a quello del quartiere Esquilino di Roma. E dove gli italiani sono solo 'una minoranza' come le tante altre che convivono in quel luogo

Qui si trasferisce il protagonista, italiano, per documentare con dati ed esperienze dirette, come si vive in un'area dove può capitare di convivere con condòmini di una decina di nazionalità diverse, nello stesso palazzo. Esplicativa e veramente azzeccata la foto di copertina: un citofono con tutte etichette diverse a rappresentare cognomi e nomi scritti in lingue di altri paesi.

Fiorenzo Oliva
Il mondo in una piazza. Diario di un anno fra 55 etnie
Nuovi Equilibri
11 euro

  • shares
  • Mail