Storia del primo maggio. Dalle origini ai giorni nostri. di Francesco Renda

francesco renda Esce tra poco più di un mese un nuovo libro di Francesco Renda, professore di Storia moderna all'Università di Palermo, dal titolo "Storia del Primo maggio. Dalle origini ai giorni nostri.", dedicato, per l'appunto, alla storia della giornata mondiale dei lavoratori, una storia iniziata negli anni ottanta dell'800 negli Stati Uniti e continuata per tutto il Novecento, fino ai giorni nostri.

Non è la prima volta che Francesco Renda dedica la sua attenzione alla festa del Primo maggio, già qualche anno fa infatti, nel 1990, aveva pubblicato per Sellerio il volume "Primo maggio 1890". Ma anche la vita privata di Renda è strettamente legata al Primo Maggio, in particolare al a quello del 1947. Quel giorno, che la storia italiana ricorda come il giorno della Strage di Portella della Ginestra, Francesco Renda, allora poco più che trentenne, era nella lista degli oratori, ma, a causa di un guasto alla moto arrivò in ritardo, a strage avvenuta.

Un nome importante dunque, firma questo volume della Ediesse, casa editrice che proprio del mondo del lavoro si occupa da sempre, un volume attraverso il quale Renda, oltre a celebrare i valori assoluti della più grande festività laica, propone di trasformare il Primo maggio in un momento di riflessione, un momento che possa servire, ogni anno, a stilare un bilancio e a riflettere sulle sfide che il mondo del lavoro immancabilmente continua a porre di fronte a tutti noi: dalla diffusione incontrastata (anzi sempre più favorita) del lavoro gratuito sotto forma di stage, fino alla piaga delle morti sul lavoro.

Via | Adnkronos
Foto | UbaldoriccobonoBlog

  • shares
  • Mail