Henry Hastings: in pubblicazione opera di Charlotte Bronte mai tradotta

charlotte bronte
"...come un bambino, aveva inseguito per tutta la vita l’arcobaleno, e in quali abissi profondi questa ricerca l’aveva precipitato! Quanto spesso lo aveva distolto dai più seri propositi! Una casa editrice italiana, Albus edizioni, pubblica per la prima volta nel nostro paese 'Henry Hastings', un'opera mai tradotta in italiano dell'autrice inglese Charlotte Bronte.

Il racconto, leggo nella nota stampa, appartiene al ciclo di Angria, grande saga immaginaria inventata nell’Ottocento dalla giovane autrice inglese in collaborazione con il fratello Branwell negli anni dell’adolescenza e nella quale i giovani autori riversarono molto del proprio vissuto e del loro forte legame.

Il volume è in pubblicazione, ma veniamo già a sapere qualcosa di trama e personaggi. Della protagonista, ad esempio, Elizabeth Hastings, poco appariscente e preoccupata del proprio modesto aspetto fisico contrapposto alla bellezza delle precedenti eroine di Angria, e anche insofferente all’insegnamento. Elizabeth riflette secondo la presentazione della casa editrice, la personalità stessa di Charlotte autrice e donna.

"Non saprei dire se in quel momento i suoi pensieri fossero tristi o gai - scrive Bronte descrivendo la protagonista, Elizabeth - ma sicuramente erano molto assorti perché ella aveva dimenticato cielo e terra e ogni cosa che le era intorno, grazie al fascino in cui essi l’avvolgevano". Queste frasi lente e queste notazioni sentimentali per me sono fatali: me ne sono già mezza innamorata.

  • shares
  • Mail