Le Spade del Giorno e della Notte, di David Gemmell. Ultimo volume della Saga dei Drenai. Heroic Fantasy. Battaglie epiche e personaggi alla Conan.

E' da poco uscito in Italia Le Spade del Giorno e della Notte, del compianto scrittore inglese David Gemmel, ultimo volume della nota e possente Saga dei Drenai, diretto seguito de Il Lupo Bianco.

Gemmel è amato anche per altri cicli; tra questi ricordiamo la Saga del Rigante, il ciclo de Le Pietre del Potere (le Sipstrassi; molto belli i 3 romanzi dedicati al personaggio di Jon Shannow), il ciclo storico sulla Guerra di Troia, quello su Parmenion e su La Regina Guerriera. Questo, e molto altro, ha fatto dell'autore britannico uno dei grandi maestri del fantasy mondiale. Lo stile di Gemmell è crudo e realistico, non fa uso di personaggi come gnomi, folletti, elfi e simili e ha un'impostazione storico-leggendaria in cui è presente una certa quantità di magia. Gli elementi fortemente caratterizzanti sono la presenza di figure eroiche e le grandi scene d'azione e di battaglia.

La Saga dei Drenai, composta da 11 libri (dal 1984 al 2004), è un ciclo heroic fantasy. Molto maschile, in esso è ampio lo spazio dedicato alle battaglie corali (Gemmel era un esperto di tattiche e strategie militari) e alle figure di uomini possenti (l'autore stesso era alto un metro e novanta e pesava 100 kili). Uomini che, oltre alla potenza micidiale, hanno un grande spessore umano e una lotta interiore che li tormenta. In modo molto approssimativo possiamo dire che, esteriormente, certe figure di Gemmel potrebbero ricordare il Conan di Robert E. Howard. La Saga dei Drenai - che racconta la lotta attraverso i secoli tra l'Impero dei Drenai e quello di Nadir (ispirati all'Impero Romano degli ultimi periodi e alle orde barbariche) - non si presenta come un'unica storia. Si divide, infatti, in 3 sottosezioni che, pur riferendosi ad uno stesso ambiente ed offrendo richiami intertestuali, sono "dedicate", ognuna, ad un personaggio diverso: Waylander, Druss la Leggenda, Skilgannon il Dannato.

Quindi, al di là delle date di pubblicazione, per seguire in modo più organico e narrativamente logico le vicende del ciclo è consigliabile leggere i romanzi nella seguente successione:

SAGA DEI DRENAI

Romanzi su Waylander:

  • Waylander dei Drenai, 1986

  • Il Lupo dei Drenai, 1992

  • L'Eroe dell'Ombra, 2000

Romanzi su Druss:

  • La Leggenda di Druss, 1984

  • L'impeto dei Drenai, 1984

  • La Leggenda dei Drenai, 1984

  • Le Spade dei Drenai, 1985

  • L'Ultimo Eroe dei Drenai, 1990

  • Guerrieri d'Inverno, 1997

Romanzi su Skilgannon:

  • Il Lupo Bianco, 2003

  • Le Spade del Giorno e della Notte, 2004

Nell'ultimo, bellissimo, lavoro, Le Spade del Giorne e della Notte, Skilgannon il Dannato è stato richiamato "indietro" dalla morte con la magia, dopo 1000 lunghissimi anni in cui ha combattutto nel Vuoto contro i demoni. Skilgannon è tornato per compiere una profezia. Sarà infatti il Dannato, si dice, che riuscirà a distruggere la tirannia dell'Eterna, la sua antica amante/nemica. Inizialmente il nostro eroe è confuso, non riesce a ricordare molte cose, ma pian piano la memoria si rinsalda e tutti i ricordi tornano a comporre il mosaico della sua vita passata.

Anche Druss La Leggenda viene richiamato in vita. Non senza difficoltà... A fianco dei due eroi ci sono i discendenti dei guerrieri Drenai, ma anche un gruppo di creature nate dall'incrocio tra uomini e bestie... Il libro, pur poggiandosi su grandi scene d'azione, offre anche una trama molto articolata; inoltre, anche qui, come sempre avviene in Gemmel, il bene e il male non sono separati da una linea di demarcazione netta, ma hanno molti "punti di contatto"; e non è raro che il lettore si trovi ad apprezzare chi, poco prima, era certo di dover disprezzare...

David Gemmel
Le Spade del Giorno e della Notte (2004)
Fanucci
€ 20,00

Nota su Le Pietre del Potere: i romanzi del ciclo sono 5. In ordine logico andrebbero letti, come primi, Il re dei fantasmi e L’ultima spada del potere, che propongono una versione molto particolare delle leggende arturiane e poi Un lupo nell’ombra, L’ultimo dei guardiani e Le pietre del potere, che sono il trittico dedicato a Jon Shannow e costituiscono la parte più innovativa ed apprezzata; sono, infatti, un misto tra fantasy, fantascienza, atmosfere post-apocalittiche e western, con richiami sia al periodo arturiano, che a un periodo molto più remoto. Poichè le vecchie edizioni Nord non sono più in commercio, non resta che reperire i libri in biblioteca o tra gli usati.

CICLO de LE PIETRE DEL POTERE (le Sipstrassi), in ordine logico:

Su Uther Pendragon:

  • Il re dei fantasmi, 1988

  • L’ultima spada del potere, 1988

Su Jon Shannow:

  • Un lupo nell’ombra, 1987

  • L’ultimo dei guardiani, 1989

  • Le pietre del potere, 1994


Area Fantastico

e Storico-Avventurosa

Categorie: ricordiamo che la categoria generale fantasy è sempre una risorsa utile.

  • shares
  • Mail