A Milano la libreria del mondo offeso

libreriaUna bella libreria con un nome davvero suggestivo che, leggo, nasce da una frase di Elio Vittorini: "Il mondo è grande ed è bello, ma è molto offeso", scritta in Conversazione in Sicilia.

I libri sono incentrati su tematiche sociali: dall'immigrazione alla violenza sulle donne, fino ai grandi conflitti in corso nel mondo, oltre che a esposizione di foto e abiti tradizionali dal medioriente.

All'interno, uno spazio caffè di lettura, e anche una lavagna su cui si raccolgono i pensieri dei lettori che passano.

Via | Milano da bere
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail