Libri che parlano di libri: 84 Charing cross road, di Helene Hanff

84 charing cross road"Senta Frankie, sarà un inverno lungo e freddo e io di sera farò la baby sitter, QUINDI HO BISOGNO DI ROBA DA LEGGERE MI TROVI QUALCHE LIBRO".
84 Charing cross road è il nome di una strada di Londra che dice poco a chi non conosce l'epistolario di Helene Hanff, scrittrice americana ebrea squattrinata e appassionata di libri inglesi. Charing cross road è infatti la strada della libreria Marks & Co., che vende libri usati, rari e fuori catalogo e a cui Helene scrive per vent'anni a partire dal '50 , da New York, per acquistare testi di letteratura inglese per la sua collezione.

Ma fin da subito Helene non si limita a scarne richieste di titoli o considerazioni tecniche sulla qualità dei volumi, dando subito alle lettere con il vecchio Frank (Frannk P. Doel, direttore della libreria), una impronta personale. "Povero Frank, gli do del filo da torcere - scrive l'autrice a un'amica - sono sempre qui a sbraitare contro di lui per qualche motivo. Mi diverto a far breccia nella sua squisitezza britannica, se gli verrà un'ulcera sarà per colpa mia".

Ne esce fuori un ritratto di appassionata di libri in cui è facile riconoscersi. Nel gusto, sfogliando un libro usato per la prima volta, di scoprire che le pagine si aprono proprio in alcuni 'punti deliziosi', evidentemente i passi più amati di chi l'ha letto prima di noi. O nella sensazione che un libro da collezione sia talmente bello, come scrive l'autrice, 'da mettere in imbarazzo la mia libreria fatta di cassette per le arance'.

Avete mai pensato ad esempio, che 'morirete felici per la consapevolezza di lasciare i propri libri a qualcuno che potrà amarli e così li riempite di leggeri segni a matita per indicare i passaggi a qualche amatore di libri non ancora nato'?
Ma nel libro c'è tutta l'atmosfera dei primi anni del dopoguerra, il razionamento del cibo per gli inglesi, del cibo: e Hanff farà felice Frank e i collaboratori spedendo loro lingua e in scatola, uova fresche e calze di nylon.

E poi, 'che mondo misterioso quello in cui viviamo, dove si può diventare proprietari di una cosa così stupenda (un libro arrivatole da Londra, ndr) per tutta la vita, al costo di un biglietto per il cinema o al 50esimo del costo di una capsula dentale". Dal libro è stato tratto un film con Anthony Hopkins e Ann Bencroft: il regista Mel Brooks l'ha dedicato a sua moglie.

Se andate a Londra, cercate la vita. La libreria non c'è più: ma fermarsi un attimo lì davanti sarà un segno di riconoscimento invisibile.

Helen Hanff
84 Charing cross road
Archinto
10 euro

  • shares
  • Mail