Da oggi in libreria Black Cocktail di Jonathan Carroll

black cocktailPrendete un racconto fiabesco. Miscelate con del realismo quotidiano. Aggiungete un poco di inquietudine e di alta tensione. Quel che otterrete è "Black cocktail", il nuovo noir di Jonathan Carroll che Fazi Editore ha fatto arrivare oggi in libreria.

Marco Belpoliti, de L'Espresso, avverte: "Dopo aver letto due o tre pagine dei romanzi di Carroll non ti fermi più". Forse perché lo scrittore che vanta fan del calibro di Stephen King, Jonathan Lethem, Sting, Neil Gaiman e James Ellroy, mette nero su bianco la sofferenza del nostro vivere contemporaneo. O forse perché passando per il folclore, le tradizioni fiabesche e il misticismo, esorcizza quei demoni che ancora ci incutono paura. Fatto è che in questo romanzo Ingram York, narratore di "Black cocktail", è rimasto orfano del suo compagno nell'ultimo terremoto di Los Angeles.

Proprio durante le giornate di lutto, conosce Michael Billa che ama raccontare storie. Gettonatissime quelle che riguardano i ricordi della propria infanzia. Gli episodi si rincorrono. Si passa dagli episodi di nonnismo, quando da bambino veniva bersagliato dagli altri perché grasso e maldestro, all'amicizia con Deix, il giovane più attaccabrighe della scuola. Come se il tempo della scuola si fosse fermato, quel ragazzo è tornato per rivedere Michael con cui (forse) condivide un'identità... La risposta tra le pagine fresche di stampa.

Jonathan Carroll
Black cocktail
Fazi Editore
pagine 128
€ 14,00

  • shares
  • Mail