Scrivere in italiano, di Fabio Rossi e Fabio Ruggiano

Attraverso l’analisi di vari tipi di testi (anche quelli di fiction) Fabio Rossi e Fabio Ruggiano – due eccellenti docenti di linguistica dell’Università di Messina – mirano al miglioramento delle abilità scrittorie.

È indubbio che, negli ultimi anni, è in atto un cambiamento linguistico che molti studiosi non hanno esitato a definire deleterio per la nostra lingua. La decadenza e l’impoverimento dell’italiano, scritto e parlato, infatti, è al centro di un acceso dibattito. Spesso sentiamo dire che gli italiani scrivono male e ciò dipenderebbe soprattutto dalla televisione e dall’utilizzo di nuovi media come twitter, sms, e-mail.

C’è qualcosa di vero, naturalmente. Tuttavia, alcuni studi sostengono che, in realtà, in televisione si fa uso, almeno in gran parte, di un italiano sostanzialmente corretto. Semmai, il problema sarebbe nei contenuti e non tanto nella forma.

La verità è che, con ogni probabilità, si è fatto più stretto il rapporto tra scritto e parlato, «il parlato informale» insomma «tende a invadere terreni fino a due decenni fa ad esso quasi impermeabili, dalle lettere di lavoro agli articoli di fondo, dalla saggistica alla narrativo di consumo».

Ciò comporta una conseguenza: in un modo o nell’altro, gli scriventi, quando utilizzano la scrittura come forma di comunicazione, si trascinano dietro alcuni aspetti che caratterizzano il parlato. E dunque ne risentono: la sintassi, la coerenza e la coesione testuale, per esempio, o l’organizzazione dei blocchi informativi in un testo unitario (oltre alla grammatica e alla punteggiatura).

Per tutti coloro che fanno uso della lingua scritta (ovvero, tutti, almeno potenzialmente), segnaliamo un’iniziativa di Fabio Rossi e Fabio Ruggiano – due eccellenti docenti di linguistica dell’Università di Messina – che si traduce prima di tutto in un libro: Scrivere in italiano, appena uscito per i tipi di Carocci.

Benché analizzi anche testi di fiction (Borges e Benni, ad esempio), il libro non è un manuale di scrittura creativa, mira piuttosto al miglioramento delle abilità scrittorie attraverso l’analisi di testi di vario genere e, cosa di estrema importanza, di esercizi.

Perché ho usato il termine «iniziativa» è presto detto: le soluzioni degli esercizi si trovano nel sito www.scrivereinitaliano.it. Ancora più utile è il fatto che nel sito si trovano ulteriori esercizi e altri numerosi spunti di approfondimento.

Fabio Rossi, Fabio Ruggiano
Scrivere in italiano. Dalla pratica alla teoria
Carocci editore
35 euro

  • shares
  • Mail