I racconti del parrucchiere

racconti parrucchiereÈ uscita da una manciata di giorni l'ode alla messa in piega scritta da Elvira Seminara. Un inno ai capelli impigliati, al phon e a tutte quelle comparse adunate davanti le forbici di un parrucchiere. Dove c'è la futura sposa che si prepara al grande passo con una messa in piega impegnativa. C'è il trans che sceglie di farsi un biondo platino. L'immigrata che vende la treccia nascosta sotto il burqa e quella che ha scelto la via del signore e si è messa in fila per farsi tagliare i capelli per mettere il velo.

Perché il taglio dei capelli è un rito. Rinnova, cambia, ordina, copre e ci aiuta a esorcizzare il trascorrere del tempo. Così la Seminara, redattrice per "La Sicilia", passa in rassegna un crocevia di storie comuni: tredici racconti divertenti e divertiti. Dove ci sono ottime garanzie rimaniate colpiti da un mondo di pensieri spettinati e di emozioni vissute e condivise sulla soglia.

«Sono storie metropolitane, con al centro extracomunitarie, trans, suore, tossicodipendenti - racconta l'autrice catanese, all’indomani della pubblicazione del suo primo romanzo per Mondadori, dal titolo alla Moravia, “L’indecenza” -. Un ritratto della società contemporanea eseguito nel luogo della metamorfosi prosaica, della magia e delle pozioni segrete: così lo intendo infatti il salone del coiffeur, con le sue tinture, gli strumenti, i camici. Il parrucchiere, insomma, come una sorta di stregone, ma anche di confessore, pronto a sorbirsi piagnistei, a strappare segreti e a rimetterli in circolo».

Elivita Seminara
I racconti del parrucchiere
Alberto Gaffi editore
pagine 180
€ 7,50

  • shares
  • Mail