Inaugurata la nuova biblioteca di via Valvassori Peroni a Milano

biblioteca valvassori peroni Sono anni, quasi dieci ormai, che a Milano si sente parlare della nuova biblioteca rionale di via Valvassori Peroni, sempre in procinto di essere inaugurata, ma rimasta alla fine sempre chiusa, fino a ieri sera almeno. Alle cinque del pomeriggio di ieri infatti, in coincidenza con la partenza della prima edizione delle "Giornate della Lettura", la biblioteca è stata finalmente inaugurata, con tanto di taglio del nastro e inno di Mameli.

L'entusiasmo iniziale è stato immenso e più che motivato, se non altro per l'attesa di 12 anni che ha separato l'annuncio del progetto dall'inaugurazione di ieri pomeriggio, ma una volta terminato il ricco buffet, letteralmente assaltato dal pubblico, il giro turistico all'interno della struttura ha lasciato, almeno me, un po' con l'amaro in bocca.

Se è vero che questa biblioteca rionale sarà la prima a Milano per estensione e per ampiezza del patrimonio librario e multimediale (circa 13000 volumi e 4000 audiovisivi), è altrettanto vero, o almeno così è sembrato ieri, che la struttura risulta gelida, non proprio ideale per lo studio con le sue pareti azzurrine e la luce al neon (per non parlare delle sale studio praticamente nel semi interrato), che non c'è traccia di parcheggi per le bici, di posaceneri e di panchine nel grande spazio verde che la circonda. Ma sicuramente queste sono cose che miglioreranno con il tempo, è inutile criticare, l'importante ora è che la biblioteca esista, dopo 12 anni di attesa.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail